Quantcast

Il Messaggero – Cronaca di Roma Blitz al San Carlo di Nancy «Un ospedale fantasma»

Più informazioni su

    Mancano le medicine, sono sempre meno gli interventi chirurgici, pochi i posti letto occupati. Questo è lo scenario che accoglie chi entra nell’ospedale San Carlo di Nancy, sull’Aurelia, a due chilometri dal Vaticano. Si tratta di una struttura che opera in regime di accreditamento con la Regione Lazio. Dal 1998 di proprietà della Congregazione dei Figli dell’Immacolata Concezione. Ha 250 letti, ma sta vivendo una difficile situazione economica che rischia di metterlo in ginocchio. Ieri sera dalla direzione del San Carlo di Nancy hanno precisato che «la situazione attuale delle strutture ospedaliere non è in alcun modo imputabili alle Regione Lazio. È proprio grazie alla collaborazione istituzionale dell’assessorato regionale alla Salute che si è aperto già da tempo un tavolo per affrontare in modo condiviso i problemi». Si tratta di una risposta alla visita svolta qualche ora prima dai consiglieri regionali del Pd e dell’Idv che hanno verificato come il San Carlo di Nancy (che fa parte del gruppo Idi) si sia trasformato in un ospedale semivuoto, con il personale, ma senza pazienti.
    Spiegano i capigruppo di Pd e Idv, Esterino Montino e Vincenzo Maruccio: «Quello che abbiamo visto e che ci è stato confermato dagli stessi dirigenti del presidio va ben oltre gli allarmi…….. (di MAURO EVANGELISTI)

    Più informazioni su