Quantcast

Il Messaggero – Cronaca di Roma. Discarica, oggi si decide verso Monti dell’Ortaccio

Più informazioni su

    Monti dell’Ortaccio. Rischia di finire qui, nei cinquanta ettari a fianco di Malagrotta, la scelta sulla mappa di Roma e provincia di un’area in cui realizzare una discarica provvisoria per evitare l’emergenza rifiuti. Per oggi alle 17 il ministro per l’Ambiente, Corrado Clini, ha convocato il vertice con il commissario per l’emergenza rifiuti (il prefetto Giuseppe Pecoraro) i presidenti di Provincia e Regione, Nicola Zingaretti e Renata Polverini, il sindaco Gianni Alemanno. Bisognerà prendere una decisione, dopo che sui due siti indicati dal prefetto, Corcolle e Riano, sono emersi una serie di ostacoli (il no di Mibac e Autorità di Bacino per il primo, solo dell’Autorità di Bacino per il secondo). Martedì c’è stato un incontro preparativo con i tecnici al Ministero e gli esiti sono stati poco incoraggianti: difficilmente superabili i problemi di Corcolle e Riano. Non solo: per tutti gli altri cinque siti contenuti nell’elenco della Regione esistono vincoli. Che si fa? Lunedì il Messaggero aveva anticipato la proroga di Malagrotta fino al 31 dicembre 2012. Ma questo scenario reggeva solo se la scelta fosse stata confermata su Corcolle e Riano. Si dovesse cambiare con un altro sito, questi tempi potrebbero addirittura saltare. Con una sola eccezione: Monti dell’Ortaccio, appunto, dove in pochi mesi si potrebbe allestire una discarica (di fatto l’avvocato Manlio Cerroni ha già scavato l’area). In linea teorica, però, anche qui bisognerebbe procedere all’esproprio ma i tempi sarebbero comunque più rapidi………

    Più informazioni su