RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Il Messaggero Cronaca di Roma I souvenir proibiti dei turisti in valigia sampietrini e mosaici

Più informazioni su

Un sampietrino per ricordo, anche un coccetto, un pezzo di mosaico, una pietra miliare se ci scappa. E’ una manìa, la fissazione nuova dei turisti in partenza per Roma. Ad accorgersene la polizia di frontiera dell’aeroporto di Fiumicino. Adulti, spesso in coppia, insospettabili. Tornano a casa, specie nel nord Europa, con dentro il trolley un pezzo di Roma antica. Sampietrini soprattutto ma anche reperti archeologici, tra i quali un mosaico datato tra il I e II secolo a.C. Quanto riescono a trafugare nelle strade e nelle aree archeologiche della capitale, un souvenir gratuito e singolare, che non si trova nei negozi e sulle bancarelle e che viene nascosto con cura nel bagaglio a mano.
Dieci in sei mesi i sampietrini sequestrati dagli agenti della polizia di frontiera, l’ultimo ce l’aveva un danese, l’altroieri. L’ennesimo pesante blocchetto di leucitite, un tipo di roccia eruttiva tipica delle zone vulcaniche laziali, storicamente utilizzato per la realizzazione del lastricato stradale di vie e piazze romane. Da qualche tempo al check in avvengono imbarazzanti perquisizioni, siparietti in cui i turisti in partenza dalla capitale non fanno certo una gran bella figura.
Ad effettuare i sequestri gli agenti diretti dal dirigente della V zona della polizia di Frontiera, Antonio Del Greco e dal dirigente Rosario Testatiuti. Per i passeggeri trovati in possesso di questi souvenir di Roma scatta una denuncia per furto, mentre i sampietrini – antichi e moderni – vengono restituiti al Comune di Roma.
Blocchetti di basalto, tessere di mosaico, pietre, mattoni. A volte pesantissimi. «È un fatto davvero curioso che si va ripetendo con una certa frequenza, un trend in crescita, quest’anno sicuramente curioso», ammette Del Greco. E sottolinea che il fenomeno si verifica prevalentemente tra i passeggeri che si servono di compagnie aeree low cost, in particolare tra quelli che al termine del soggiorno nella Capitale rientrano in uno dei Paesi del Nord Europa. … … … Raffaella Troili

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.