RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Il Messaggero Cronaca di Roma Idi, accordo con i sindacati «Intervenga la Regione»

Più informazioni su

Schiarita (timida) per l’Idi-San Carlo di Nancy. Inizia un percorso verso una gestione la meno indolore possibile degli esuberi. Ieri pomeriggio si è svolto l’incontro tra i dirigenti e i sindacati. Oggetto: il piano di mobilità per 405 dipendenti. Al termine Massimo Spina, direttore amministrativo del Bambino Gesù e collaboratore del delegato vicario per l’Idi Giuseppe Profiti, ha spiegato: «Abbiamo concordato sulla necessità di coinvolgere immediatamente la Regione per attivare tutti i possibili strumenti che salvaguardino l’occupazione e nel contempo siano idonei al superamento dello stato di crisi aziendale e al rilancio. Il tempo è scaduto, tutti devono assumersi il compito di affrontare con responsabilità una situazione drammatica. Ci conforta il sostegno da parte di Zingaretti, governatore del Lazio, che ha confermato la fiducia alla nuova governance del Gruppo Idi». Il prossimo step sarà individuare gli ammortizzatori sociali, a partire dalla cassa integrazione e dai contratti di solidarietà. Profiti ha anche ricordato che il futuro dell’Idi passa da una partnership con un gruppo privato: «Nessuna cessione o svendita. Ma certamente ci dovrà essere un ingresso importante dei privati nella proprietà e soprattutto nella gestione delle strutture». Sono già arrivate offerte da due gruppi privati differenti. Intanto, lancia una proposta Ezio Maria Nicodemi, dirigente chirurgo plastico del Centro angiomi dell’Idi: «Il cambiamento di gestione dell’Idi potrebbe portare verso un potenziamento dell’area delle malattie rare e degli angiomi, magari creando un unico grande Centro con il Bambino Gesù».  ….. Mauro Evangelisti

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.