Il Messaggero Cronaca di Roma Idi, perquisizione in Vaticano incidente diplomatico sfiorato

Più informazioni su

    Alla fine l’incidente diplomatico tra la Santa Sede e la procura è stato soltanto sfiorato: «Ingresso autorizzato purché non costituisca precedenti». Ma il procuratore aggiunto Nello Rossi, il pm Michele Nardi e gli uomini del Nucleo Tributario della Finanza, che indagano sul buco da 600 miloni nelle casse dell’Idi, hanno dovuto attendere cinque ore prima che ai militari venisse concesso di varcare la soglia di via della Conciliazione 3, per eseguire la perquisizione negli uffici della Congregazione dei figli dell’Immacolata. I vertici dell’Istituto avevano preteso il rispetto dei patti Lateranensi, opponendo l’extraterritorialità del palazzo Vaticano. Quegli appartamenti appartengono alla Santa sede, che li ha affittati alla Congregazione. Così dalle 9 alle 14, la Finanza ha atteso per strada, mentre si svolgeva una dotta e cordiale disquisizione tra i pm e il Governatorato vaticano. Alla fine la perquisizione è avvenuta. E intanto sono saliti a sette i nomi iscritti dalla procura, anche Eugenio Lucchetti, rappresentante legale dell’Istituto, ed Eugenio Paritanti, superiore della Provincia Italiana dell’Immacolata concezione, sono accusati di associazione a delinquere finalizzata all’appropriazione indebita e alle false fatturazioni. … … … (di VALENTINA ERRANTE)

    Più informazioni su