RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Il Messaggero Cronaca di Roma Ore d’attesa al pronto soccorso malati in rivolta al Sant’Andrea

Più informazioni su

Qualcuno era lì dal mattino, il suo turno sembrava non arrivasse mai. Quando una donna considerata un codice verde e dunque non grave ha avuto un malore, verso le 14,30 ed è entrata in Pronto soccorso, è scoppiata la rabbia. «Tocca a me»; «voglio entrare anche io»; ma quando mi chiamate?». A catena le persone in attesa al Dea del Sant’Andrea e chi le accompagnava si sono caricati, scaricando il malcontento su medici e infermieri. La tensione è salita, il personale sanitario spaventato ha chiesto aiuto alla polizia che è intervenuta in assetto antisommossa. Cinque pattuglie, dodici agenti sono piombati nel pronto soccorso, cercando di capire cosa stava accadendo.
Erano le 16,30 e una quarantina di persone urlavano, spingevano e protestavano spingendosi fin dentro i locali dove è vietato entrare. Ci sarebbero volute un paio d’ore perché tutto rientrasse, la gente si calmasse, i medici potessero riprendere a lavorare. «Tutto è iniziato – racconta ancora nella sala d’aspetto Sonia Scoccia, dirigente scolastico a Castelnuovo di Porto, insieme alla sorella in attesa del ricovero della madre – quando dopo quattro ore di attesa, nostra mamma, diagnosticata codice verde, ha iniziato a non stare bene. Uno scompenso, valori sballati, un principio di svenimento. … … (di MARCELLO SANTOPADRE e RAFFAELLA TROILI)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.