RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Il Messaggero Cronaca di Roma Sciopero della fame e sit-in «I rifiuti non arriveranno»

Più informazioni su

«Siamo terribilmente incazzate, ogni momento che passa di più. Anche perché adesso cominciamo a sentire la fame». Gabriella suda nella pettorina rosa con la scritta Sos discarica, ha un capogiro e chiede una sedia. Dopo ore sotto il sole, una catena intorno alla vita, si accascia sulla poltroncina di plastica bianca. «Andremo avanti finché non cambieranno idea». Da ieri mattina non mangia così come Ivana e Maria, dal primo momento in strada, insieme sopportano lo stress del digiuno e il fastidio degli anelli d’acciaio sui fianchi. «Ma non molliano, no. Nella legalità e nel rispetto andremo avanti. Anche un ragazzo disabile di Castelnuovo di Porto fa la nostra stessa protesta». Domenico Aldorasi ha comunicato la sua decisione di non toccare il cibo con un video su Facebook. «Sono sulla carrozzina da quando avevo tre anni a causa della distrofia muscolare – dice sul socialnetwork – per questo non posso partecipare al blocco. Credo che lo sciopero della fame sia la contestazione non violenta più efficace».
Via Tiberina, chilometro 7,50. Le macchine non passano da più di un giorno, da quando la gente di Riano e dei paesi vicini ha bloccato la strada per protesta contro la scelta di costruire la discarica a Pian dell’Olmo. Pochi minuti dopo la comunicazione, donne e uomini si sono sdraiati sull’asfalto. … … (di MARIA LOMBARDI)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.