RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Il ministro Madia a Repubblica: “statali pronti a ricambio generazionale”

Più informazioni su

Marianna Madia

Marianna Madia

Parola del ministro della P.A. Marianna Madia che, intervistata da Repubblica, afferma: “ho riscontrato anche di persona” la volonta’ degli statali di partecipare al ricambio generazionale.

“Quando sono andata in ospedale per partorire mia figlia, parlando con le infermiere ho visto che il problema c’e’ e la disponibilita’ pure. Molte di loro sarebbero disposte ad andarsene un po’ prima per lasciare il posto alle loro figlie che fanno lo stesso lavoro, ma da precarie”. “Non conosco nessuno della mia eta’ – continua la Madia – che lavori nella pubblica amministrazione e possa godere di diritti un tempo riconosciuti. E questo perche’ manca un sano canale di accesso: abbiamo vincitori di concorso a spasso e 300 mila precari. Sono sicura che anche la generazione dei loro genitori sia convinta che, senza traumi, sia ora di cambiare”.

Il ministro si sofferma sui costi della staffetta generazionale: “Una parte sara’ a costo zero, e mi riferisco all’abrogazione di trattenuta in servizio.Questa misura liberera’ fino a 15mila posti in piu’. Poi ci sara’ l’esonero, la possibilita’ di andarsene prima: ma sia chiaro non stiamo parlando di scivoli o baby pensionati, si trattera’ di anticipi di sei mesi al massimo. Infine, se serviranno, ci saranno prepensionamenti in deroga alla Fornero”.

E assicura: “costi contenuti, comunque”. Infine, riflette sulla proposta di retribuzioni per i dirigenti legate al merito: “La parte variabile dello stipendio non sara’ distribuita a pioggia, daremo degli obiettivi precisi, ma a mio avviso non dovra’ essere valutata la persona, bensi’ l’ufficio. Daremo importanza al merito perche’ solo attraverso buone valutazioni si potranno ottenere incarichi e avanzamenti”.

Più informazioni su