RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Il Tempo Cronaca di Roma In trappola nell’ascensore Panico nella metro B1

Più informazioni su

nLa metro B1 non è proprio nata sotto unabuona stella. Ci mancava pure il guasto dell’ascensore con dodici persone, tracuiduecardiopatici, intrappolati per mezz’ora. Per giuntanelgiornodello sciopero dei trasporti. E pensare che la nuova fermata della metropolitana di viale Libia, dove si è bloccato l’ascensore, è stata inaugurata il 13 giugno, appena dieci giorni fa. Isindacati,cheierihannoorganizzato lo sciopero, non si sono fatti sfuggire l’occasione per criticare l’amministrazione comunale e il costruttore: «La gatta frettolosa fa i gattini ciechi – ha detto Pino Ricciardellidell’Orsa- C’eranoarrivate delle segnalazioni che scale mobili e ascensori avevano deiproblemi,malaspintapolitica ha portato a fare le cose in tempi non compatibili con quello che c’era da fare. Prima di inaugurare la metro serviva più tempo per verificare l’infrastruttura. Poi ci dissero che tutto era stato risolto ma il risultato è quello che sta sotto gli occhi di tutti». «Le autorizzazioni per gli ascensori sono arrivate solo pochi giorni prima dell’apertura – ha detto Walter Sforzini dell’Usb – C’è stata molta fretta e si sa come vaa finire poinasconoi gattini ciechi». Eppure le tre nuove fermate della B1 (Annibaliano, Libia e Conca d’Oro) hanno superato tutti i collaudi e le agibilità da parte del Ministero. Sono bastati dieci giorni è si è verificato il primo guasto. Fortunatamente i dodici bloccati in ascensore non si sono sentiti male. Solo molta ansia nell’attesa che arrivassero i vigili del fuoco a salvarli. … .. … Dario Martini

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.