RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

La Repubblica Cronaca di Roma. “Concertone a Napoli”, De Magistris sfida Alemanno

Più informazioni su

NIENTE da fare. Le polemiche sui costi del Concerto ne per la festa dei lavoratori non si spengono, neppure il giorno dopo lagrandekermesse.E questa volta ad alzare il sipario è il sindaco di Napoli. E si perché Luigi De Magistris, ieri, ha fatto una proposta: la kermesse musicale del 2013 si potrebbe tenere nel capoluogo partenopeo, in piazza delPlebiscito, e senza chiedere il conto ai sindacati. Così come ha fatto, al contrario, il sindaco Alemanno che lunedì concesse l`autorizzazione alla manifestazione sul filo di lana, dopo aver strappato un accordo per una divisione delle spese:117mila euro a carico di Governo e Comune per i vigili, 25mila a carico della Regione per l`assistenza sanitaria e le fatture di Ama e Atac a carico degli organizzatori. «Ho preso un impegno pubblico ieri in piazza del Gesù» (dove si è tenuto il primo maggio un concerto organizzato dai sindacati locali, ndr) ha spiegato il primo cittadino di Napoli «e ho detto che l`anno prossimo il concerto si farà in piazza del Plebiscito. Se sarà un evento nazionale molto bene, altrimenti faremo il concerto per l`Italia meridionale in chiave nazionale» e il tutto «senza presentare il conto» alle tre sigle confederali. Passa una manciata di minuti e Gianni Alemanno affida a Twitter la replica: «È inutile che De Magistris faccia il grande, io non farò mai spendere 250 mila euro ai romani per il Concertone. Sono tempi duri per tutti». E poi, fuori dal socialnetwork aggiunge: «L`evento resterà a Roma. …. (ANNA RITA CILLIS)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.