RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

La Repubblica Cronaca di Roma | Denunciò gli stipendi troppo alti all’Idi La Congregazione caccia il suo giornalista

Più informazioni su

Rassegna Stampa – Cronaca e Notizie di Roma

QUANTI operano nelle istituzioni collegate alla Chiesa», indicava Schiavazzi, «dovrebbero percepire una retribuzione al di sotto di quella media del mercato». La Elea è una società che, nelle aspettative della Congregazione dei Figli dell`Immacolata Concezione, sarebbe dovuta diventare una sorta di Cernobbio cattolica al di là del Tevere. Schiavazzi ne coordinava i “workshop” fino all`Il febbraio, cinque giorni prima che nell`ordine dei Concezionisti arrivasse il cardinale Giuseppe Versaldi. È un altro capitolo della crisi dell`Idi sotto inchiesta per i conti in rosso (600 milioni), con 1400 dipendenti da mesi a stipendio ridotto. «La testimonianza di Schiavazzi», commenta Franco Siddi, segretario della Federazione nazionale della Stampa, «è in linea con lo spirito di servizio e il modo cristiano di intendere la professione: il licenziamento è inaccettabile». Dall’Associazione Stampa romana, gli fa eco il segretario Paolo Butturinì: «Non può essere osteggiata una professionalità che non rinuncia alla sua valenza sociale: la si reintegri». «Solo percependo meno soldi degli altri», aveva scritto il giornalista, «si attuano le indicazioni nella enciclica Caritas in Veritate di Benedetto XVI». ….

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.