RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

La Repubblica Cronaca di Roma Idi, il business lombardo e il buco da 350 milioni

Più informazioni su

I FINANZIAMENTI e gli affari, ormai sull’Idi si indaga a 360 gradi. Ieri mattina il pm Michele Nardi che, insieme all’aggiunto Nello Rossi, coordina le indagini del nucleo di polizia tributaria, ha sentito il presidente del centro di Nerviano, Alberto Sciumè. Fu lui l’advisor dell’operazione che portò alla vendita del polo di ricerca alla Regione Lombardia. Polo che ora dirige e che, come ha detto ai pm, dopo un avvio tragico, ora, grazie a una serie di tagli, si sta rimettendo in piedi. Una struttura di eccellenza che l’Idi prosciugò creando, in soli cinque anni, un buco da 350 milioni di euro. E che, poi, ha rivenduto alla Regione Lombardia. Una vicenda su cui la procura vuole vederci chiaro e che, nei verbali, Franco Decaminada, consigliere delegato fino a gennaio e ora indagato, spiega così: «Circa 10 anni fa la Congregazione acquistò da una società farmaceutica …. ….

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.