RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

La Repubblica prima pagina di oggi 2 aprile 2017

Più informazioni su

La Repubblica di oggi apre la prima pagina con l’articolo “Meno tasse per la crescita. Ecco i tagli al cuneo fiscale”. Accelerare i tempi della manovra-bis. Rilanciare sulla crescita, la domanda interna, il taglio delle tasse.

La Repubblica prima pagina di oggi 2 aprile 2017

Ecco il piano del governo. Il premier Paolo Gentiloni intende «insistere nella diminuzione della pressione fiscale» a vantaggio «della ripresa dei consumi».

A seguire l’articolo “La mobilitazione anti-Tap. Bloccati in Puglia i camion che trasferivano gli ulivi. Se la protesta arruola i bambini“.  Nell’articolo di Eraldo Affinati si parla della protesta della popolazione del Salento contro il gasdotto TAP.  “La protesta popolare contro il gasdotto Tap nel Salento, sulle cui ragioni non entreremo, può essere sacrosanta, ma l’uso dei bambini quali strumenti di lotta merita qualche riflessione in più. Non è la prima volta che ciò accade, né sarà l’ultima. Abbiamo ancora nella mente certe immagini di ragazzini scesi in piazza, insieme alle loro famiglie, nella Terra dei Fuochi”.

L’editoriale di Eugenio Scalfari dal titolo: “La Missione di Gentiloni e la divina modernità di Francesco“. “Non ci sono molte novità nella politica italiana ed europea rispetto alla scorsa settimana. Resta una gran confusione e una rabbia sociale profonda, largamente vistosa e diversamente motivata in tutto l’Occidente, cioè in America oltreché in Europa. In Usa la popolarità di Donald Trump è scesa dal 70 al 40 per cento. Il Venezuela è addirittura sull’orlo della guerra civile. In Messico la resistenza contro il muro di Trump cresce giorno dopo giorno”.

Notizie. A seguire l’articolo di Robert Redford “A 45 anni dal Watergate la verità torna in pericolo”. “Nel luglio del 1972 ero impegnato in un tour in treno attraverso la Florida per promuovere il film “Il candidato”. A bordo del treno c’erano giornalisti politici e dello spettacolo, e li sentivo riferire certe voci su un’irruzione con scasso nella sede centrale del Comitato nazionale democratico, situato nel complesso Watergate di Washington. La storia era seguita da due giovani reporter del Washington Post Bob Woodward e Carl Bernstein.

la repubblica - 2017-04-02-Prima Pagina

la repubblica – 2017-04-02-Prima Pagina

Altri titoli presenti su Repubblica di oggi in edicola, ultime notizie.

La Guerra fredda del Dottor Zivago

“La lotta alla corruzione affidata solo alle procure è destinata al fallimento”

Perché boccio Madia (ma non per il plagio).

Per tutti gli articolo visita la pagina di Repubblica.it

Più informazioni su