RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Madia, conciliazione vita-lavoro e’ intervento necessario

Più informazioni su

Marianna Madia

Marianna Madia

Lo sottolinea il ministro Marianna Madia in un intervento su Repubblica in risposta alla lettera pubblicata ieri di una madre lavoratrice precaria sul sussidio di maternita’ negato.

“E’ proprio la conciliazione”, tra vita e lavoro, “uno degli interventi che ritengo piu’ necessari nel Jobs Act ma anche nella riforma della pubblica amministrazione”.  Il ministro che ha da poco partorito il suo secondo figlio, rimarca come “la maternita’ non e’ solo un’esperienza intima, faticosa e meravigliosa, e quindi un diritto che va salvaguardato. E’ il modo con cui un Paese decide il futuro della sua stessa societa’”.

Un’esperienza resa certo piu’ difficile dalla condizione di lavoratore precario “che accomuna moltissimi italiani e italiane, e sono queste ultime le piu’ esposte a un altro dei punti deboli del nostro sistema: la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro”.

Le leggi ci sono, osserva, “ma spesso il problema e’ l’attuazione; facciamo leggi che non vengono applicate, sanciamo diritti che non possono essere concretamente esercitati, il che e’ quasi peggio perche’ assume il sapore della beffa”.

Da qui l’impegno: “Se esiste il diritto a percepire un assegno sociale, questo deve poter essere esercitato in tempi rapidi e certi. E la pubblica amministrazione deve essere d’aiuto e non un freno. L’attuazione delle leggi e’ una responsabilita’ politica e non amministrativa ed e’ esattamente lo scarto rispetto al passato su cui ci stiamo impegnando”. “Quando una donna non dovra’ scegliere di essere lavoratrice o madre ma potra’ esercitare incondizionatamente la propria identita’ plurima e ricca di diritti”, conclude il ministro, “sentiro’, in quel momento, di aver fatto il mio dovere”.

Più informazioni su