RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Notizie del giorno: March for our lives, Presidenti di Camera e Senato

Più informazioni su

Notizie del giorno. A Washington più di un milione di manifestanti hanno partecipato alla “March for our lives”. Si è conclusa positivamente con l’elezione dei presidenti di Camera e Senato il patto tra centrodestra e M5S.

Notizie del giorno: a Washington la “March for our lives”

News Stati Uniti. Più di un milione di manifestanti hanno partecipato alla “March for our lives” organizzata a Washington, con eventi paralleli in altre città,  per protestare contro il libero possesso di armi negli Usa (TGCOM).

Tra i protagonisti ed organizzatori erano presenti anche gli studenti sopravvissuti alla strage di San Valentino alla scuola Stoneman Douglas di Parkland, quando 17 ragazzi morirono a causa della follia omicida del ventunenne Nikolas Cruz.

Dopo la marcia, dove ad accompagnare i manifestati c’era lo slogan “Dont’ shoot”, non sparare, è stato il momento degli interventi. Particolarmente toccante è stato quello della diciassettenne sopravvissuta Emma Gonzalez, che è rimasta in silenzio per 6 minuti di silenzio e 20 secondi, la durata della strage dei compagni.

O ancora quello del coetaneo David Hoog, altro sopravvissuto che ha promesso che il movimento no armi non si fermerà e si sta attrezzando “per pesare nelle prossime elezioni”.

Notizie del giorno: elezione dei presidenti di Camera e Senato

Notizie del giorno | Matteo Salvini

Notizie del giorno | Matteo Salvini

Ultime notizie – Presidenti di Camera e Senato. Il patto tra centrodestra e M5S ha retto e l’elezione dei presidenti di Camera e Senato si è conclusa positivamente. Sono però cambiati entrambi gli interpreti, anche a causa delle tensioni di venerdì. Palazzo Madama ha dato il benvenuto per la prima volta a una donna, la forzista Maria Elisabetta Alberti Casellati, ex membro del Csm e scelta in alternativa ad Anna Maria Bernini, sul cui nome si era consumato lo strappo tra Lega e FI (Ansa).

Berlusconi, incassato il colpo di non aver condotto Paolo Romani al Senato, ha quindi ottenuto un’importante concessione da Salvini, obbligandolo a convincere il M5S a virare sul secondo nome che circolava nei giorni scorsi.

E’ stato così eletto Roberto Fico, considerato uno dei più ortodossi tra i Cinque Stelle e in qualche occasione in contrasto con Di Maio, che ha dovuto rinunciare al fedelissimo Riccardo Fraccaro.

L’asse centrodestra-M5S ha mostrato una compattezza convincente al Senato, dove Casellati ha ottenuto 240 voti, mentre a Montecitorio si è intravista qualche crepa, con Fico che è stato eletto con 422 voti, circa 70 in meno della somma tra i due schieramenti. Il Pd si è tenuto ancora fuori dai giochi, votando in quasi perfetta assonanza due candidati di bandiera, Giacchetti e Fedeli.

Più informazioni su