RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Notizie del giorno: elezioni in Italia e Ikea

Più informazioni su

Notizie del giorno: elezioni politiche in Italia, problemi con la composizione delle liste. Ingvar Kamprad, fondatore di Ikea, è morto all’età di 91 anni.

Notizie del giorno: elezioni politiche in Italia

News. Pd – Matteo Renzi è apparso in televisione per rispondere alle critiche provenienti dal Pd sulle scelte dei candidati. All’accusa di aver optato solo per suoi “fedelissimi”, il segretario ha citato l’esempio di Paolo Siani, medico non proveniente dal Pd candidato a Napoli e impegnato contro la camorra (TGCOM).

Notizie del giorno - Matteo Renzi

Notizie del giorno – Matteo Renzi

Oltre a lui, Renzi ha elencato tutti i non-renziani, ma il suo tentativo non ha placato le polemiche e si parla ora di possibili ricorsi da parte degli esclusi. Renzi ha poi ringraziato “chi si candida e chi ha detto no”: tra questi ultimi c’è Gianni Cuperlo, che ha preferito rinunciare all’offerta per il seggio di Sassuolo, liberando un posto per il ministro De Vincenti.

L’ex premier rimane convinto che “il Pd può essere il primo partito” e che “la partita è apertissima” e si è poi riposizionato nei confronti del M5S, spiegando che “non sono pericolosi, ma governano male”. Renzi ha anticipato che il programma del Pd sarà composto di 80 pagine e conterrà proposte realistiche, non alla “Vanna Marchi”. Tra queste non ci sarà né il reddito di cittadinanza, che costerebbe a suo avviso “85 miliardi”, né la flat tax. Si lavorerà invece per ridurre la pressione fiscale, con “una sana politica dei piccoli passi”.

Forza Italia – Nel Pd si consuma la guerra tra Renzi e minoranze, ma anche FI è costretta a respingere le proteste degli esclusi. E’ anche per questo che Berlusconi ha preferito isolarsi ad Arcore da venerdì, disdicendo l’intervista con Lucia Annunziata e cercando di finalizzare le liste elettorali, in consegna oggi.

Gli elenchi preparati dal Cavaliere finora non si distinguono per candidature sopra le righe, come accaduto in precedenza: circa un terzo di chi verrà eletto sono infatti parlamentari uscenti, un altro terzo quadri del territorio, mentre l’ultima fetta proviene dalla società civile. Tra i volti noti qualche sportivo (l’ex attaccante del Milan Giuseppe Incocciati e l’atleta para-olimpica Giusy Versace), diversi giornalisti (Giorgio Mulè da Panorama, Andrea Cangini da QN, Arturo Diaconale nel CdA Rai) e Vittorio Sgarbi.

Tornerà in parlamento un rappresentante della famiglia Craxi, Stefania, a cui si aggiungeranno i ritorni della presidente di Fondazione Belisario Lella Golfo e la vedova di Angelo Rizzoli, Melania. Luigi Cesaro è invece il nome finito ieri sotto i riflettori, in quanto seguito dai pm per sospetto voto di scambio ma ricandidato comunque in Campania.

Lega – Matteo Salvini ha ribadito il suo apprezzamento verso la politica di Trump, promettendo che “pur di difendere gli italiani, sono pronto a mettere dei dazi a protezione del made in Italy”. Un’affermazione che ha risvegliato il ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda, che con un tweet ha assegnato al segretario leghista “il premio per la proposta più fessa e irrealizzabile”.

Calenda gli ha ricordato che solo la Ue può mettere i dazi e che l’Italia ha un surplus superiore a 50 miliardi, contro il deficit di 500 degli Usa. Salvini ha attaccato il ministro, descrivendolo come un “classico burocrate dipendente da Bruxelles” e un “complice della chiusura di migliaia di aziende italiane”.

La stima di Trump deriva dalle promesse mantenute finora, ha spiegato Salvini, ricordando però che anche Vladimir Putin è per lui un modello da seguire. Un altro protagonista internazionale da seguire è il premier ungherese Orban, che “difende i confini, difende le banche, difende la moneta e blocca l’immigrazione”.

Sull’Ue il leghista ha confermato la volontà di superare il 3% del patto di Stabilità, ribadendo inoltre la volontà di raggiungere il 15% di flat tax nell’arco di 5 anni di governo. Infine le candidature: Salvini ha garantito che “Bossi c’è, a Varese” e che Maroni “ha fatto un grande lavoro e continuerà a darci una mano”.

Notizie del giorno: è morto all’età di 91 anni Ingvar Kamprad, fondatore di Ikea

Ultime notizie. Ikea: E’ morto all’età di 91 anni Ingvar Kamprad, fondatore di Ikea, l’azienda produttrice di mobili che ha rivoluzionato il modo di arredare arrivata a 190mila dipendenti e quasi 40 miliardi di euro di fatturato (ANSA).

Kamprad è rientrato nel 2017 tra i primi dieci uomini più ricchi del mondo secondo il Bloomberg Billionaires Index, grazie a un patrimonio da 54,2 mld di dollari, ma nonostante questo era descritto da tutti come un uomo riservato e lontano dagli eccessi.

Il primo negozio Ikea aprì il 1943 e il gruppo è diventato il colosso di oggi per merito della continua ricerca di qualità e design a basso costo. Sul sito Ikea il fondatore è stato salutato ricordando che il suo sogno “era creare una vita migliore per la maggioranza delle persone” la nostra promessa è di continuare a farlo vivere”.

Più informazioni su