RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Notizie del giorno: Iran e Movimento 5 Stelle

Più informazioni su

Notizie del giorno:Sale la tensione in Iran, con una manifestazione nata per protestare contro le insoddisfacenti condizioni socio-economiche del Paese.Prosegue la trasformazione del M5S, dopo le novità annunciate sul regolamento riguardo candidati, sanzioni e capo politico.

Notizie del giorno: Iran

Ultime notizie. Sale la tensione in Iran, con una manifestazione nata per protestare contro le insoddisfacenti condizioni socio-economiche del Paese e sfociata dopo qualche giorno in protesta politica (TGCOM).

La conduzione del presidente Hassan Rohani, eletto nel 2013, non è riuscita a far decollare il Pil dell’Iran, nonostante il ritorno degli investimenti europei dopo il positivo accordo sul nucleare concesso da Obama nel 2015. Il governo ha così cominciato a reprimere con sempre più violenza le proteste, registrando 52 arresti tra gli studenti e causando anche la morte di sei persone a Dorood, secondo fonti locali.

Particolarmente temuta è la saldatura delle proteste negli ambienti universitari, contesto che storicamente ha fatto da anticamera a rivoluzioni di ampia portata. Le proteste sono cresciute ogni giorno di più, ma la voce dei sostenitori del regime iraniano si è fatta sentire a sua volta, con manifestazioni a favore di Rohani e dell’ayatollah Khamenei.

Notizie del giorno: Movimento 5 Stelle

Notizie del giorno - Luigi Di Maio

Notizie del giorno – Luigi Di Maio

News. Prosegue la trasformazione del M5S, dopo le novità annunciate sul regolamento riguardo candidati, sanzioni e capo politico. Dopo svariati annunci pubblici è infatti ora ufficiale la possibilità per il Movimento di allearsi con altre forze politiche in vista di un governo.

“E’ ora di pensare in grande” ha commentato Luigi Di Maio sul blog di Grillo, dove si legge inoltre della possibilità di auto-candidatura alle parlamentarie anche per i non iscritti, della caduta dell’automatismo tra essere indagati e l’incandidabilità e della possibilità da parte di Grillo e Di Maio di rifiutare l’esito di una votazione online (ANSA).

Il nuovo regolamento obbliga inoltre i parlamentari pentastellati a votare come deciso dalla maggioranza e a dare sempre la fiducia a un governo M5S, oltre a prevedere multe salate per chi esce dal partito o viene espulso; a questo si aggiunge l’obbligo per ogni eletto di devolvere 300 euro al mese alla piattaforma Rosseau.

Infine è stato definito il meccanismo di selezione dei candidati per la prossima legislatura: per i collegi plurinominali ci sarà la selezione tramite parlamentarie online, mentre sugli uninominali a decidere sarà il capo politico, Luigi Di Maio.

Più informazioni su