RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Notizie del giorno: Macerata e mini-atomiche

Più informazioni su

Notizie del giorno: Macerata, un uomo di 28 anni, Luca Traini, ha compiuto un raid per le strade di Macerata e dei comuni limitrofi, sparando contro locali e negozi frequentati da persone di colore e contro una sede del Pd. Il Pentagono ha confermato lo sviluppo delle mini-atomiche.

Notizie del giorno: raid xenofobo a Macerata

News. A partire da un episodio di cronaca irrompe nuovamente nella campagna elettorale il problema del razzismo. Un uomo di 28 anni, Luca Traini, ha compiuto un raid per le strade di Macerata e dei comuni limitrofi, sparando contro locali e negozi frequentati da persone di colore e contro una sede del Pd, perché, spiegherà poi, “sono frequentati da neri, proteggono i neri”.

Notizie del giorno: Macerata - spari

Notizie del giorno: Macerata – spari

Almeno una trentina di colpi sono partiti dalla sua pistola, con un bilancio di sei persone di origini africane ferite al termine della sua folle ronda (TGCOM).

Traini, poco prima di essere fermato dai carabinieri, si è avvolto in una bandiera tricolore e, da quanto riportano i testimoni, avrebbe gridato “Viva l’Italia”, “L’Italia agli italiani”, compiendo saluti fascisti.

L’attentatore era stato candidato alle amministrative del suo Comune per la Lega, ottenendo zero preferenze, ed era vicino agli ambienti di Forza Nuova.

Più tardi, in caserma, Traini avrebbe confessato che a spingerlo a compiere il raid sarebbe stata la volontà di vendicare Pamela, 18enne maceratese fatta a pezzi e trovata in un trolley, che potrebbe essere stata uccisa da un nigeriano, Innocent Oseghale.

Notizie del giorno. Macerata: reazioni politiche

Ultime notizie. L’episodio di Macerata ha portato tutte le forze politiche a condannare Luca Traini, ma con diversi distinguo.  Il leghista Matteo Salvini, leader del partito con cui Traini ha provato a entrare in politica, ha deciso di passare al contrattacco, definendo il ventottenne un “delinquente” ma specificando che “la responsabilità morale di ogni episodio di violenza che accade in Italia è di quelli che l’hanno riempita di clandestini”.

Per Pietro Grasso e Laura Boldrini (LeU) Salvini sarebbe però tra i responsabili indiretti di quanto successo. Silvio Berlusconi (FI) ha invece spiegato che il gesto merita “la più ferma condanna”, ma allo stesso tempo “non può essere ricondotto ad una lucida connotazione politica”.

Matteo Renzi e Paolo Gentiloni (Pd) hanno invitato ad abbassare i toni della discussione politica per evitare situazioni simili, mentre i leader del M5S Di Maio e Di Battista hanno espresso il desiderio che la politica resti in silenzio dopo l’accaduto.

Unica voce decisamente fuori dal coro quella di Forza Nuova, che ha voluto esprimere “pieno sostegno” a Traini.

Nel frattempo sui social network la rabbia xenofoba e fascista ha contagiato diversi utenti, protagonisti di gruppi e messaggi simpatizzanti verso l’attentatore, iniziative culminate con un truce fotomontaggio di Laura Boldrini decapitata.

Notizie del giorno: armi nucleari

Con un documento dal titolo “Revisione della posizione nucleare”, il Pentagono ha confermato lo sviluppo delle mini-atomiche, bombe da montare sui sottomarini. Le nuove mini-bombe avrebbero una potenza diciasette volte inferiore all’ordigno sganciato su Hiroshima ma concederebbero “flessibilità” e “strategia su misura” (Ansa).

Nel documento si specifica che l’attenzione è puntata sugli “avversari Russia e Cina”, che starebbero proseguendo nell’ampliamento del proprio arsenale nucleare, costringendo in un certo senso gli Usa a rispondere agli armamenti. Secondo le stime americane, la Russia avrebbe infatti a disposizione già duemila “atomiche tattiche”.

Da Mosca, dichiaratasi “profondamente delusa” per l’atteggiamento statunitense, è arrivata la promessa dell’adozione il prima possibile delle “misure necessarie per assicurare la nostra sicurezza”.

 

Più informazioni su