RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Notizie del giorno: Erdogan a Roma, le parole di Mattarella

Più informazioni su

Notizie del giorno: Erdogan a Roma, incontro in Vaticano con Papa Francesco. Il presidente Mattarella ha riportato l’attenzione sui fatti di Macerata.

Notizie del giorno: Erdogan a Roma

Ultime notizie. L’intensa giornata diplomatica di Recep Tayyip Erdogan è cominciata con l’incontro in Vaticano con Papa Francesco, dove si è discusso di Medio Oriente e Gerusalemme, su cui i due hanno confermato la convergenza nel rigettare la decisione di Donald Trump di renderla capitale di Israele (TGCOM).

A seguire, il presidente turco ha pranzato con Sergio Mattarella parlando di accordi bilaterali e in particolare del settore difesa, mentre l’incontro a seguire con Paolo Gentiloni ha permesso di affrontare la questione libica, dove la Turchia è decisiva insieme all’Egitto per garantire un percorso verso libere elezioni e un patto di stabilizzazione.

Il premier italiano ha dato il suo assenso agli accordi, sottolineando però la necessità di una maggiore attenzione ai diritti umani da parte di Ankara.

La giornata di Erdogan si è conclusa con una cena con gli ad dei grandi gruppi italiani, finalizzata a discutere di energia e rinnovabili, infrastrutture e altri settori strategici nei rapporti tra Turchia e Italia, terzo Paese per interscambio dopo Germania e Cina.

Erdogan durante la giornata ha rinnovato la richiesta di riprendere le trattative per l’entrata in Ue, ma da Bruxelles un portavoce della Commissione ha chiarito che “la Turchia si sta muovendo in direzione opposta” e che “per ballare il tango bisogna essere in due”.

Notizie del giorno: appello di Mattarella

News. Se l’Italia perde il senso della comunità, rischia di cadere in un vortice di egoismo, arrivando “inevitabilmente alla diffidenza, all’ostilità, all’intolleranza e qualche volta alla violenza” (ANSA).

Notizie del giorno - Mattarella

Notizie del giorno – Mattarella

Con queste parole il presidente Mattarella ha riportato l’attenzione sui fatti di Macerata, pur senza citare l’accaduto, con l’obiettivo di disinnescare una possibile spirale di violenza che avvelenerebbe la campagna elettorale.

Sulla vicenda si è espresso anche Frans Timmermans, vicepresidente della Commissione Ue descrivendola come “un attacco volontario ai nostri fondamentali, un tentativo di distruggere il tessuto che ci lega come europei”.

I toni della polemica tra i partiti non si sono però attenuati. A destra Giorgia Meloni (FdI) ha proposto di seppellire il corpo di Pamela nella parte monumentale del cimitero del Verano, mentre Silvio Berlusconi ha chiarito che i toni di Salvini sono “talvolta eccessivi” ma al tavolo delle trattative “diventa molto ragionevole”.

Il leader leghista non vuole però tornare sui suoi passi e ha confermato che l’incostituzionalità della Lega e la negazione di un’immigrazione fuori controllo, formule usate da Carlo Calenda, sono “sciocchezze da parte di un ministro che dovrebbe risolvere i problemi del Paese”. Renzi ha invece invitato a diffidare dagli “imprenditori della paura” e a praticare, contro gli estremismi, “l’estremismo del buonsenso”.

Più informazioni su