RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Notizie del giorno: attentato in Russia e programma M5S

Più informazioni su

Notizie del giorno. L’attentato in Russia a San Pietroburgo con 14 morti e 47 feriti, la presentazione della prima parte del programma del Movimento 5 Stelle.

Notizie del giorno: attentato in Russia e programma M5S

Notizie del giorno Russia

Ultime notizie. L’esplosione di una bomba nella metropolitana di San Pietroburgo ha ucciso 14 persone, ferendone 47. L’ordigno, piazzato su un treno della linea blu, è esploso alle 14.40, proprio nel giorno in cui Vladimir Putin era in visita alla città per incontrare il presidente bielorusso Lukashenko (TgCom).

Un’ora dopo la tragedia, il presidente russo ha aggiornato sulle indagini preliminari, affermando che “le piste sono quelle dell’incidente, della criminalità e, anzitutto, del terrorismo”. Sempre secondo le prime indagini, il colpevole sarebbe un kamikaze di 23 anni proveniente dall’Asia Centrale, che avrebbe causato la strage con un ordigno artigianale di 200-300 grammi di tritolo (Ansa).

Al momento non si esclude il coinvolgimento di una o più persone esterne nell’organizzazione.

News. L’attentato prevedeva l’esplosione di una seconda bomba, trovata nella stazione di Ploshchad Vosstaniya ma prontamente disinnescata dalle forze di sicurezza. Dagli Usa, Donald Trump ha comunicato il suo cordoglio, definendo l’attacco “una cosa terribile”. Per ricordare i morti, è stato proclamato un lutto di tre giorni.

Notizie del giorno M5S

In una conferenza stampa tenutasi presso la Camera, il M5S ha presentato la prima parte del programma di governo, dove si pone l’accento sull’energia. L’obiettivo del Movimento è già ben definito: “Con questo piano entro il 2050 ci liberiamo dalle fonti fossili ed entriamo in un regime di energie al 100% rinnovabili”, ha detto Roberto Fico.

Notizie del giorno - san pietroburgo attentato

Notizie del giorno – san pietroburgo attentato

Tra le proposte vi sono l’incentivazione verso “politiche che scoraggino l’uso di benzina e petrolio”, lo stop all’importazione di energia nucleare e lo spostamento degli “incentivi statali dalle fossili alle rinnovabili”.

Inoltre viene chiesto di “far tornare pubblici Terna o comunque l’azienda che ha la concessione per la trasmissione dell’energia elettrica” nonché lo sfruttamento dei terreni marginali “per impianti destinati all’energia rinnovabile”.

Come conseguenza del programma, Fico ha preso le distanze dalla recenti decisioni di Donald Trump: “Se investi in petrolio, carbone ed energie fossili fai un progetto antistorico e su quel programma noi non siamo d’accordo”.

Più informazioni su