RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Notizie del Giorno – Politica italiana

Più informazioni su

Notizie del giorno – Affrontare il problema dei flussi migratori, ridisegnare la mappa dei Cie e parallelamente intervenire contro il rischio terrorismo lavorando sugli ambienti in cui prolifera, sono temi ovviamente molto alti nell’agenda di governo.

Notizie del giorno. Politica italiana

Questo è quanto ha ribadito il premier Gentiloni (Notizie del giorno – Ansa).  “La minaccia non autorizza a fare equazioni improprie tra migrazione e terrorismo” sono le parole del premieri e la  “bussola su cui si muove il governo” richiede da un lato “politiche migratorie sempre più efficaci, che coniughino attività umanitaria e accoglienza” e dall’altro e “politiche di rigore e di efficacia nei rimpatri”.

Notizie del Giorno - Paolo Gentiloni

Notizie del Giorno – Paolo Gentiloni

Sempre il Premier: “La Commissione di studio sul fenomeno della radicalizzazione e dell’estremismo jihadistaha ha lavorato negli ultimi 4-5 mesi sulle forme di radicalizzazione nelle minoranze fondamentaliste islamiche. È un lavoro che proseguirà, perché quello che ho sottolineato nell’incontro con gli esperti che fanno parte di questo gruppo, è che l’esigenza del governo di comprendere sempre meglio le modalità e i percorsi della radicalizzazione per potersi meglio attivare per contrastarla, non si esaurisce oggi ma certamente ha bisogno di continuare. Mi fa molto piacere che gli esperti abbiano convenuto”.

Anche il capo della Polizia, Franco Gabrielli è chiaro sul rischio attentati in italia:  “Il rischio attentati c’è, E anche l’Italia avrà il suo prezzo da pagare”. Lo afferma il capo della polizia, prefetto Franco Gabrielli, che aggiunge: “Questo, però, non deve toglierci la nostra libertà”. “Il terrorismo liquido come è quello attuale, dove l’ innesto non è fatto rispetto a cellule dormienti, ma è rivolto a una pletora di soggetti che devono compiere un assalto, non è da sottovalutare”, spiega ancora Gabrielli (Tgcom).

News Legge elettorale: Matteo Renzi, secondo la Stampa, sarebbe pronto a fare la propria proposta di legge elettorale a Silvio Berlusconi. Questa prevedrebbe l’archiviazione del maggioritario, venendo incontro alla richiesta del leader di FI di un ritorno del proporzionale alla Camera con soglia di sbarramento al 5% ma introdurrebbe un piccolo premio di governabilità al 10%.

In cambio Berlusconi dovrà concedere il ritorno alle urne il prima possibile: Renzi vorrebbe aprile, mentre lo stesso Berlusconi preferirebbe giugno con la speranza di potersi nuovamente candidare dopo la sentenza europea. L’offerta verrà inviata formalmente a ridosso del 24 gennaio, data in cui si conoscerà il parere della Consulta sull’Italicum.

Se le due parti giungeranno a un accordo, il governo Gentiloni potrebbe favorire l’iter della proposta, facendo propria la legge elettorale e ponendo la fiducia così da accelerare i tempi.

Più informazioni su