RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Tagliò la gola alla nuora 5 anni e applausi in aula

Più informazioni su

Il Messaggero - Cronaca di Roma

Il Messaggero – Cronaca di Roma

Una lite che nelle famiglie del XXI secolo si ripete quasi identica ai quattro angoli del globo: la nuora chatta troppo su Facebook trascurando figli e bucato. Solo che stavolta, a Roma, la suocera ha finito per tagliare la gola alla giovane madre. E con una sentenza che sarà da leggere, il tribunale ha ritenuto il motivo dell’accoltellamento tutt’altro che «futile», eliminando la relativa aggravante e facendo così spuntare una riduzione di condanna alla suocera giustiziera finita in manette e poi sotto processo per tentato omicidio.

I fatti risalgono al giorno della scorsa Befana, in una palazzina popolare di La Rustica, dove viene ritrovata in una pozza di sangue e in fin di vita, davanti al pc ancora acceso, una ventisettenne madre di due bambini. La sentenza di condanna per la suocera giustiziera, invece, è di ieri. M. G. F., 55 anni è stata condannata con il rito abbreviato a 5 anni di reclusione.

Il pm Alberto Galanti che le ha contestato il tentato omicidio volontario aggravato dai futili motivi ne aveva chiesto uno in più, sei, senza ulteriori sconti. (Il Messaggero Cronaca di Roma)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.