RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Taverna (M5S): “Aprendo al Pd abbiamo dimostrato la nostra maturità”

Più informazioni su

Lo dice al Fatto quotidiano Paola Taverna, vicepresidente M5s del Senato. “Aprendo a tutto il Pd abbiamo dimostrato la nostra maturità. Ma noi vogliamo accordarci con chi vuole fare qualcosa per il Paese, e questo va oltre i partiti”.

“Io spero – spiega Taverna – che dentro il Pd trovino l’unità, discutendo di cosa serve al Paese invece che litigare tra di loro. E comunque Di Maio è stato molto chiaro: noi vogliamo fare un contratto di governo sui temi per il Paese, e ci aspettiamo una risposta, o dal Pd o dalla Lega. Vediamo chi ci sta, e decidiamo assieme i punti fondamentali. Di sicuro non si può prescindere dal M5S: abbiamo preso il 32,5 per cento dei voti, e per fare un governo bisogna passare da noi”.

“Il Pd ha tante anime – aggiunge -, e ci rivolgiamo a tutte, con responsabilità. Dopodiché non penso che il loro partito possa essere ancora vincolato solo a un segretario uscente. Noi ci rivolgiamo ufficialmente al Pd innanzitutto nella figura del segretario reggente, Maurizio Martina”.

All’osservazione che, per il M5s, Lega e dem sembrano la stessa cosa, Taverna spiega: “Siamo maturati, ora dobbiamo mettere tutti una linea di demarcazione. Vanno messe da parte le vecchie scaramucce, per cercare soluzioni e punti di convergenza”.

“Non parlo di retroscena – prosegue Taverna -. Dico che deve essere Salvini a scegliere se vuole il cambiamento. E di certo non può’ farlo con Berlusconi”, il no a Forza Italia “rimane un no, non trattabile”.

Più informazioni su