RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Colleferro, primo distributore latte crudo

Più informazioni su

«Anche a Colleferro si può trovare il latte fresco 24 ore su 24. Nel piazzale di viale Europa esiste infatti il primo distributore automatico della zona di latte crudo vaccino, fatto installare sulla scia di un fenomeno in forte espansione in tutta Italia, disponibile ad ogni ora del giorno, anche di notte. Il progetto, approvato a suo tempo dalla Giunta Comunale, è nato dalla volontà di proporre ai cittadini buoni prodotti locali, i cosiddetti km 0, attraverso i quali, per una sorta di ‘filiera cortà produttore-consumatore, è possibile ottenere anche un prezzo contenuto. Il prezzo del latte crudo è infatti di 1 euro al litro». Così una nota del Comune di Colleferro. «Abbiamo subito compreso i grandi vantaggi per i cittadini di un prodotto del genere – dice il sindaco Mario Cacciotti – Da un punto di vista ambientale si saltano molti passaggi di imbottigliamento e trasporto, per questo ha un costo più contenuto rispetto a quello di mercato, e poi viene meno lo smaltimento degli appositi contenitori. Si tratta di una importante risposta a tutta la collettività, non solo di Colleferro, ma anche dei numerosi centri vicini, infatti la nostra città è l’unica ad avere offerto questa opportunità in tutto il comprensorio». «Il latte, proveniente dall’Azienda agricola Ricci Silvestro di Roccasecca, viene filtrato e refrigerato e, quindi, erogato da un distributore automatico posto all’interno di una casetta prefabbricata, nel quale viene sostituito ogni giorno – spiega il Comune – Delle 100 mucche dell’allevamento ben 60 sono scelte proprio a questo scopo e, naturalmente, il prodotto viene controllato con esami periodici fatti dall’Istituto Zooprofilattico di Lazio e Toscana, uno dei migliori del servizio sanitario. Il consumatore può prelevare la quantità che occorre, mezzo litro o anche meno, fino a più litri, disponendo di contenitori adeguati. Bottiglie da un litro sono in vendita, comunque, se necessario, presso il distributore stesso. Il latte crudo è più ricco di proteine e vitamine rispetto a quello pastorizzato ed anche sotto il profilo del gusto è più saporito del latte confezionato. Il latte non subisce nessun trattamento termico (pastorizzazione o sterilizzazione), né omogeneizzazione, viene solo microfiltrato per eliminare le impurità. In pratica si consuma al naturale. L’unica raccomandazione da tenere presente, per legge, è quella di bollirlo prima di consumarlo. Dal latte crudo è possibile estrarre la panna, ottenere il burro e lo yogurt, come si faceva una volta».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.