RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Comune di Ladispoli: “Tar impedisca chiusura ospedale Bracciano”

Più informazioni su

«L’Amministrazione comunale di Ladispoli» in una nota «esprime la sua solidarietà alle migliaia di persone che sono scese in piazza a Bracciano per ribadire il proprio no alla cancellazione dei posti letto day hospital e di degenza dell’ospedale Padre Pio, prevista dal piano di riordino della rete ospedaliera messa a punto dalla Regione Lazio. Una manifestazione che si è tenuta alla vigilia del pronunciamento del Tar del Lazio sul ricorso presentato dal Comune di Bracciano sostenuto dai Comuni di Anguillara Sabazia, Canale Monterano, Cerveteri, Ladispoli, Manziana e Trevignano Romano atteso per mercoledì 9 febbraio. Più in particolare il ricorso al Tar è stato presentato contro il Decreto n. 80/2010 della Regione Lazio, il piano di riordino sanitario che prevede, tra l’altro, la soppressione dei 77 posti di degenza dell’ospedale Padre Pio in un’area come quella dove opera il nosocomio lacustre che registra uno dei più alti tassi d’incremento demografico e, nello stesso tempo, il più basso rapporto del Lazio tra posti letto e abitanti. Con il Decreto 80, infatti, nella Macroarea 4, che comprende anche la Asl RmF, il rapporto di posti letto ogni mille abitanti è pari a 0,4 contro una media regionale di 3,5. L’Amministrazione comunale di Ladispoli, quindi, si auspica che venga accolto il ricorso al Tar e che l’ospedale di Bracciano non venga chiuso, ma nuovamente qualificato per dare le giuste risposte ai cittadini»

Più informazioni su