RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

De Lellis, Rieti: L’ospedale dei “Facenti Funzioni”. Chiuso Magliano, ridotto amatrice, dimenticato Rieti

Più informazioni su

Oggi pomeriggio abbiamo fatto visita all’ospedale San Camillo De Lellis di Rieti. Accompagnati dal direttore della Asl, Gianani siamo stati nel Pronto Soccorso e nei vari reparti che funzionano grazie soprattutto alla disponibilità ed allo spirito di servizio degli operatori sanitari che coprono una fortissima carenza di personale. Colpisce il fatto che abbiamo incontrato molti medici ‘facenti funzione’ di primari in ruoli chiave legati all’emergenza e all’assistenza. Precari della sanità che aspettano una stabilizzazione e che da precari mandano avanti interi e nevralgici settori della struttura ospedaliera reatina. Lo stesso direttore della Asl ci ha sottolineato le difficoltà di garantire un servizio adeguato al cittadino con pochi medici, infermieri, personale amministrativo. Una situazione che diventerà difficilissima quando entrerà a pieno regime il nuovo carcere di Rieti. La salute dei detenuti dovrà essere garantita dalla Asl, ma senza nuove assunzioni si rischierà di entrare in emergenza. L’unico Dea di II livello di Rieti e provincia meriterebbe maggiore attenzione dalla Giunta Polverini, potenziarlo sarebbe un atto dovuto, invece è del tutto evidente che dalla Regione non riceve la necessaria attenzione. Il risultato è che la sanità reatina è in uno stato di abbandono :l’ospedale di Magliano Sabina con il suo pronto soccorso è stato chiuso, Amatrice funziona a mezzo servizio, Il De Lellis arranca tra mille difficoltà e tanti precari. Secondo la Polverini il suo piano di rientro doveva essere la panacea di tutti i mali, per i cittadini di Rieti e provincia è stato ad oggi, solo un fattore di macerie.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.