RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

FEDERICO PLATANIA E MICHELE GOVERNATORI AL SAL8 DELLE 6 GIOVEDì 28 FEBBRAIO – VITERBO

Più informazioni su

 Federico Platania

Michele Governatori

Federico Platania e Michele Governatori al Sal8 delle 6:

le strane ossessioni di due mediocri quarantenni e l’inquinamento ambiental-esistenziale

al centro dei loro ultimi romanzi

Viterbo. Continuano gli appuntamenti del Sal8 delle 6 di Pasquale Bottone che per “… Tutto il resto è letteratura” propone giovedì 28 febbraio l’incontro con gli scrittori Federico Platania e Michele Governatori – autori rispettivamente di “Bambini esclusi” (Fernandel) e “Carbonio” (Terre di mezzo) – che nel 2003 hanno fondato assieme ad altri, poeti e cosiddetti “lettori forti”, “I libri in testa”, un “pericoloso gruppo di provocatori letterari”, da cui Platania è poi uscito cinque anni dopo.

Federico Platania – romano, classe 1971, impiegato presso una grande azienda – ha esordito con Fernandel nel 2006 con la raccolta di racconti “Buon lavoro”, che ha ottenuto un buon riconoscimento di critica, cui è seguito nel 2008 il romanzo “Il primo sangue”, opere entrambe attente a temi sociali e d’attualità attraverso un linguaggio essenziale combinato con accenti visionari.

Con “Bambini esclusi”, uscito nel 2012, Platania mostra una generazione di quarantenni in crisi narrando la storia di Alvise e Gabriele, due personaggi assurdi, l’uno manager alberghiero, l’altro impiegato, accomunati da strane ossessioni. Alvise per una giovane popstar, Dafne Delirio, che  sogna di ammirare ogni mattina al risveglio, senza volerla conoscere, una donna di carta che vive sui cartelloni pubblicitari e che lo fa cadere in depressione quando decide di ritirarsi dalle scene.

Gabriele contro i bambini, nel senso che non ne vuole, ha giurato di non averne e impazzisce quando la sua fidanzata rimane incinta.

Due storie quasi paradossali destinate a incrociarsi, due personaggi mediocri, forse i veri bambini del libro, resi attraverso uno stile ossessivamente ripetitivo, una sorta di trance con cui Platania coinvolge il lettore nella storia.

Disperati e impauriti Alvise e Gabriele cercheranno di rimettere le proprie vite in carreggiata. Sarà un hotel vietato ai bambini a far loro capire che la vita, a volte, ti dà esattamente quello che vuoi.

Anche Michele Governatori, nato a Mondavio (PU) nel 1972 e residente a Roma, ha esordito con la casa editrice Fernandel, per cui ha scritto, dopo aver collaborato con l’omonima rivista, il romanzo di tono grottesco-fantapolitico “Venere in topless” nel 2003. Nel 2004 ha pubblicato “Il paese delle cicogne” (Foschi Editore), storia di adozione di un bimbo all’estero, e nel 2006 “La città scomparsa” (Barbera Editore), la vicenda di un balordo progetto di colonizzazione turistica realizzato e poi abbandonato.

I temi ambientalisti, cari a Governatori che lavora nell’energia e ne parla in “Derrick” su Radio Radicale ogni martedì mattina, tornano nell’ultimo romanzo che presenta al Sal8, “Carbonio”, uscito recentemente per Terre di mezzo.

Elia Ferri, il protagonista, licenziato dall’associazione ambientalista in cui ha militato per anni, accetta di andare a lavorare per l’enigmatico Ermanno Maxer di Re-Carb, azienda che sta investendo su una tecnologia per intrappolare l’anidride carbonica responsabile dell’effetto serra.

Ferri è convinto che il progetto possa funzionare, e mentre la sua carriera decolla (anche a scapito degli affetti) non si rende conto di essere solo una pedina in un gioco pericoloso e molto più grande di lui.

“Carbonio” si rivela sì un romanzo sull’ambiente e sui giochi di potere, ma anche, e piacevolmente, sui colori della coerenza, su come la si può conservare, e a che prezzo; un romanzo sull’“inquinamento esistenziale”, come è stato definito in una recensione su “Glamour”.

Federico Platania e Michele Governatori saranno al Sal8 delle 6 di Pasquale Bottone, realizzato grazie al contributo di Unindustria, giovedì 28 febbraio alle ore 18, presso la Sala Conferenze della Biblioteca Consorziale di Viterbo, in viale Trento 18.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.