RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Legambiente: “A Latina ci sarà deposito scorie nucleare”

Più informazioni su

«A Latina, a Borgo Sabotino, hanno realizzato una struttura in cemento armato che diventerà un deposito di scorie nucleari di seconda e terza categoria. Ci avevano promesso che il sito nucleare sarebbe stato smantellato del tutto, ma così non è stato. Avremo sul nostro territorio una struttura che ospiterà rifiuti nucleari per centinaia di anni». È l’allarme lanciato nel corso del corteo sull’acqua pubblica dal presidente di Legambiente Latina, Alessandro Loreti. Loreti ha sfilato a Roma insieme con altri attivisti di Latina dietro uno striscione con la scritta: «Latina rifiuta il nucleare». «Anche se non ci sono più centrali attive e non ce ne saranno altre Latina resterà per sempre una realtà nucleare – sostiene Loreti – In questo deposito infatti ci andranno le scorie provenienti dallo smantellamento della centrale di Borgo Sabotino e, in più, nel 2025 combustibile nucleare proveniente dalla Scozia. Il reattore della centrale – prosegue – anche se è inattivo da quasi 25 anni, contiene 2 mila tonnellate di grafite altamente radioattiva (scorie di terza categoria). La situazione di Latina è sintomatica di quello che potrebbe significare in Italia avviare di nuovo il nucleare: decine di territori sacrificati e servitù uguali alla nostra».

Più informazioni su