RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Marino archivia Calici di Stelle 2018

Più informazioni su

Marino archivia Calici di Stelle 2018, successo per la 2^ edizione dell’evento di “Citta’ del vino”.

Si è chiusa con grande soddisfazione degli organizzatori la seconda edizione tenutasi a Marino di CALICI DI STELLE, la manifestazione ideata dall’Associazione nazionale Città del Vino, di cui Marino fa parte, e dal Movimento Turismo del Vino.

Oltre mille i visitatori che nelle giornate del 9 e 10 agosto scorso hanno partecipato alle varie iniziative proposte e svoltesi nel centro storico.

“Dopo il successo dello scorso anno – ha dichiarato l’Assessore alle Attività Produttive Ada Santamaita – abbiamo voluto ripetere l’evento dislocandolo ancor di più nel cuore della città. A ridosso delle mura perimetrali di palazzo Colonna in piazza della Repubblica gli stand espositivi hanno fatto conoscere e apprezzare non soltanto le dieci cantine del territorio presenti, ma anche realtà culturali e artistiche importanti come quella di Francesca Trenta il cui spettacolo dedicato al “Viaggio nel vino” ha immerso i visitatori in una vera  propria macchina del tempo. Un atmosfera particolarmente raffinata ed elegante per la gioia degli ospiti intervenuti. Non poteva mancare uno spazio dedicato ai cosiddetti “Vinarelli”, dipinti realizzati utilizzando vini bianchi e rossi che creano sfumature naturali ed eccezionali. E per chiudere abbiamo fatto sollevare lo sguardo in alto a tutti i presenti, sulla terrazza di largo Oberdan, a cercare le stelle più brillanti fino a notte fonda. Una emozione unica della quale ringraziamo vivamente i nostri partner organizzativi tutti: da Castelli Experience a La Stanza delle Meraviglie, all’Associazione culturale Manacubba, all’Archeoclub Colli Albani e all’Associazione ATA”.

Per la presidente dell’Associazione CastelliExperience, Tiziana Micheli, Calici di Stelle è stata una scommessa vinta. Come in altri eventi dedicati al territorio castellano, abbiamo voluto portare un focus deciso sulla capacità dei Castelli Romani di attrarre un pubblico di livello, attento alla qualità e all’approfondimento. Siamo felici, in particolare, della collaborazione che si è creata con l’amministrazione comunale, con La Stanza delle Meraviglie, Associazione culturale Manacubba, Archeoclub Colli Albani e con ATA – Associazione Tuscolana di Astronomia “Livio Gratton” che, ciascuno nel proprio ambito, ha portato ulteriore ricchezza a un programma denso di eventi.

Per Simona Soprano, direttrice artistica della manifestazione e presidente dell’Associazione Culturale Manacubba, portare in scena il vino e la sua storia, da sempre connessa al territorio dei Castelli Romani, significa mettere in mostra tutte le espressioni culturali. Ed ecco allora che il vino si esprime nell’arte dei Vinarelli di Giorgio Masi e Barbara Ruggeri, nella letteratura portata in scena nella performance enoica di Caracci e Lopez, nelle visite guidate alla ‘Marino del Vino’ e naturalmente nel prodotto finito presentato dalle sapienti parole del giornalista Fabio Ciarla, in una passeggiata degustativa tra gli stand dei produttori castellani.

Più informazioni su