RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Regione Lazio. Zingaretti: mi ricandido nel 2018

Più informazioni su

“È tempo di prepararci politicamente alle elezioni del 2018, io propongo che dopo l’estate si dia vita agli Stati generali del centrosinistra del Lazio. Io ci saro’, faro’ la mia parte e mi candidero’ con la coscienza di aver fatto davvero di tutto per cambiare la nostra regione”.

Lo ha annunciato oggi, a margine di un sopralluogo ad Amatrice, il presidente della Regione, Lazio Nicola Zingaretti.

Il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti

Il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti

“Dobbiamo confermare una coalizione larga e vincente che raccolga non solo le forze politiche del centrosinistra- ha aggiunto- ma quella miriade di associazioni, di gruppi, di societa’ civile, di tanti sindaci che in questi anni sono stati eletti con le liste civiche e che sono un immenso patrimonio, che gia’ quattro anni fa rese vincente la nostra coalizione.

Bisogna dare luogo a un confronto, e quindi gli Stati generali del centrosinistra saranno l’occasione per prepararci alla nuova vittoria. Non dimentichiamoci mai che nel Lazio c’e’ la piu’ grande coalizione del centrosinistra in Italia che ha vinto quattro anni fa e tornera’ a vincere nel 2018”.

“Lo abbiamo sostenuto nel 2013 e lo rifaremo nel 2018 per proseguire una straordinaria esperienza di governo”. Cosi’ in una nota Gino De Paolis, Marta Bonafoni, Daniela Bianchi, Rosa Giancola e Riccardo Agostini consiglieri Mdp alla Regione Lazio, commentando le dichiarazioni del presidente Nicola Zingaretti sulla sua ricandidatura per la guida della Regione nel 2018.

“Un programma condiviso, un lavoro di squadra che fin dall’inizio ha caratterizzato il rapporto nella maggioranza, una strada percorsa insieme, dentro e fuori il Palazzo istituzionale, con un confronto sempre vivo con tutto quello che opera nel territorio, dalle forze sociali all’associazionismo, passando per le esperienze di auto-organizzazione di singoli e gruppi: una risorsa senza la quale il processo di cambiamento avviato in questi anni sarebbe stato meno forte e incisivo.

Ci saremo quindi, per far vivere la proposta degli Stati Generali del centrosinistra come luogo di elaborazione e proposta per il futuro e per vincere ancora con la coalizione che sentiamo il nostro luogo naturale di azione politica”, concludono.

“Soddisfazione per la conferma della ricandidatura del presidente Zingaretti alla guida della Regione. In questi anni abbiamo governato con impegno e passione per realizzare una profonda riforma in ogni settore: dalla sanita’ all’ambiente fino alla mobilita’ e all’economia, abbiamo creato un sistema Lazio, che sta diventando un modello per le altre regioni italiane” lo dichiara in una nota Massimiliano Valeriani, capogruppo regionale del Pd.

“Ora raccogliamo la sfida per un secondo mandato, con l’obiettivo di rafforzare il senso di comunita’ e proseguire nel programma di ammodernamento e sviluppo del Lazio” conclude la nota.

“L’annuncio della volonta’ di Nicola Zingaretti di rinnovare il suo impegno per la regione Lazio e’ una buona notizia che da’ fiducia per la stabilita’ ed il buongoverno della regione”. Lo scrive il deputato Pd Roberto Morassut in una nota.

“Dopo l’ottimo lavoro svolto per innovare e qualificare i servizi – soprattutto la sanita’ – e per risanare il bilancio della regione – continua Morassut – si puo’ ora guardare ad un Lazio piu’ europeo e alla crescita delle province”. “Il lavoro svolto da Nicola Zingaretti – conclude – sara’ prezioso anche per una nuova stagione di riforme per l’Italia e’ per la Capitale”.

“ALEA IACTA EST! Finalmente le tante, troppe, chiacchiere di questi anni sulla non ricandidatura di Zingaretti sono finite. Da Amatrice, che diventa il suo Rubicone, il Presidente ha infatti annunciato la sua ricandidatura”. Cosi’ in una nota Michele Baldi, Capogruppo della Lista Civica Nicola Zingaretti al Consiglio Regionale del Lazio. “Ora- ha aggiunto Baldi- la sfida e’ lanciata e si giochera’ non sulle chiacchiere o la propaganda ma sui fatti concreti. Perche’ su questi saremo giudicati. Riusciremo a eliminare le leste d’attesa? E allora avremo vinto uno scudetto quando nessuno ci credeva. Non ci riusciremo? E allora il popolo, che ha sempre ragione, ci punira’. Ma intanto in questi anni abbiamo gia’ realizzato missioni impossibili come gli 11 miliardi di debiti commerciali abbattuti, il commissariamento della sanita’ ormai a un passo dall’essere superato dopo 10 anni. La legge sui servizi sociali e tanto altro che dovremo raccontare addirittura ancora meglio. E girando tutti i giorni in mezzo alla gente, sono convinto che molte realta’ che provengono anche da altre esperienze vorranno condividere insieme una nuova legislatura con Zingaretti Presidente e con la nostra lista civica. Una lista civica che in questi 4 anni ha saputo accogliere tante persone senza guadare ne’ a provenienze ne’ al passato ne’ a polemiche ne’ a interessi di parte, ma sempre proiettandosi al futuro, alle cose concrete da fare per la gente, e sempre seguendo la stella Polare della buona politica. E soprattutto sempre libera e senza condizionamenti di alcun tipo, cosa di cui ringrazio Nicola Zingaretti ribadendogli la fiducia mia e di tutta questa grande straordinaria comunita’ umana e politica”.

“Bene Zingaretti. Ora tutti al lavoro per costruire il programma delle prossime elezioni regionali. La volonta’ del Presidente della regione Lazio a ricandirsi e’ una notizia importante che assicura continuita’ amministrativa al nostro territorio. Quando si governa con impegno e passione e si ottengono ottimi risultati e’ doveroso riproporsi. Applaudo all’idea di prepararci politicamente alle elezioni del 2018 organizzando gli stati generali del centrosinistra del Lazio per presentarci con una coalizione larga e robusta che includa e raccolga le istanze delle le forze sociali e della societa’ civile della nostra regione”. Cosi’ in un comunicato il consigliere del Pd Capitolino Antongiulio Pelonzi.

Più informazioni su