Viterbo, Peduzzi-Fraleone: “Raid fascista vile e vergognoso”

Più informazioni su

    «Il raid compiuto la scorsa sera da una ventina di teste rasate che hanno fatto irruzione nell’ex cinema di via Macel Gattesco a Viterbo, dove era in corso un convegno e una mostra sull’occupazione fascista dei Balcani e sulle foibe organizzato da Rifondazione Comunista, Arci, Anpi e dall’associazione Fata Morgana, è di una gravità estrema. Si è trattato di un attacco vile e vergognoso, che testimonia le modalità squadriste e violente con cui le organizzazioni neo fasciste strumentalizzano in primis una vicenda che Rifondazione Comunista voleva invece approfondire con rigore storico». È quanto affermano in una nota congiunta il capogruppo della Federazione della Sinistra alla Regione Lazio, Ivano Peduzzi e la segretaria regionale di Rifondazione Comunista, Loredana Fraleone. «Il dibattito della scorsa sera, inserito all’interno di un’iniziativa che resterà in piedi una settimana, voleva aprire spunti di riflessione avvalendosi anche dell’intervento di storici e di esperti. Si trattava pertanto di un confronto pubblico – sottolineano – dove era possibile intervenire civilmente, esprimendo i propri punti di vista con modalità che evidentemente non appartengono alle organizzazioni neo fasciste, abituate a usare la violenza squadrista invece del dialogo». «Ci auguriamo – concludono Peduzzi e Fraleone – che la Polizia e la Digos, che avrebbero dovuto vigilare su prevedibili aggressioni perché preventivamente allertati dagli stessi organizzatori, svolgano ora il loro compito e assicurino alla giustiziai responsabili».

    Più informazioni su