RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Claudia Gerini interattiva in versione Mata Hari

Più informazioni su

Presentato oggi a Roma, nella splendida Terrazza degli Aranci del Rome Cavalieri,Zairo – The deceiving grace, il secondo episodio di una serie di 12 del primo cine-game interattivo della storia, che vede come protagonista una straordinaria Claudia Gerini in versione Mata Hari. Un esclusivo format – a metà tra la fiction ed il game – frutto di tecnologia e di creatività Made in Italy.

L’idea di unire il mondo cinematografico con quello dell’intrattenimento dando vita ad un innovativo format mediatico denominato “GAME” (acronimo di “Great action movie entertainment”) che, unendo tecnologia, capacità narrativa e cinema in un videogioco, ha il pregio di dare la possibilità allo spettatore di gestire il film, di decidere del destino dei protagonisti e di immedesimarsi nel personaggio, è frutto dell’ingegno di Massimiliano Farace e del gruppo fondatore della Great Action Movie Entertainment, successivamente arricchito dal contributo del regista Antonio Centomani.

Quando mi hanno parlato di questo progetto sono rimasta stupita – ha raccontato Claudia Geriniamo molto sperimentare e il mondo dei video giochi poi mi ha sempre affascinato e credo molto nel suo futuro”.Nella storia interpreto Asia – ha proseguito l’attrice – un personaggio diverso da quello che mi viene abitualmente proposto da produttori e registi italiani. Ricorda Mata Hari. E’ una donna bella e spietata a capo di una organizzazione criminale, che inganna e uccide, è l’antagonista di Zairo, eroe buono”. E conclude: “spero proprio che la mia Asia sia credibile”.

Lo slogan rende bene l’idea: “vivi il tuo gioco, fai la tua scelta”, lo spettatore- giocatore, comodamente seduto sulla poltrona di casa, inserendo il DVD in un qualsiasi lettore universale potrà scegliere tra varie opzioni come lingua e/o sottotitoli. Durante il film, gli spettatori hanno la possibilità di scegliere come far proseguire la trama attraverso la risoluzione di enigmi e quesiti che vengono posti, di volta in volta, protagonisti stessi. Zairo è stato per noi una sfida professionale tanto impegnativa quanto appassionante durata ben quattordici mesi solo per la ricerca sulle possibilità multimediali e tecnologiche per un possibile film interattivo, adattabile in versione “Home Video” che per la versione “Sala” – hanno raccontato Centomani e Farace che hanno spiegato – “nel secondo episodio, la ricerca prosegue utilizzando per le riprese il sistema 3D rendendo cosi ancora più interessante l’interazione del pubblico con i protagonisti del gioco”.


Zairo”, è una spystory per gli appassionati del genere poliziesco, è la storia di un agente di polizia (interpretato dallo stesso Farace) figlio adottivo di Mister Lian, influente uomo d’affari cinese che è anche uno dei quattro boss della più importante organizzazione criminale cinese, la Stella Nera. Morto il padre, Zairo e suo fratello Daniel prendono strade diverse: il primo entra in polizia, il secondo, invece, fugge con l’aiuto di una gang albanese e diviene informatore di suo fratello.

L’uscita di “Zairo – The deceiving grace che verrà girato tra Miami, Roma e Bologna è prevista per aprile 2011. Il primo episodio, “Zairo, il primo giorno”, sempre firmato da Centomani e nel quale Farace è interprete assieme ad Alessia Fabiani, Gianpa Serino, Luca Riemma, con la partecipazione straordinaria di Claudia Gerini, grazie alla partnership con uno dei migliori distributori d’Europa, la Man Europe, che da anni collabora con colossi come Namco, già da qualche giorno si può acquistare nei più importanti centri commerciali e catene di vendita (MediaWorld, Euronics, Ipercoop, Blockbuster, Game Stop, etc.). Forse proprio questo ha incuriosito John Grisham, il grande scrittore di legal thriller che ha apprezzato molto l’idea e il soggetto del libro di Massimiliano Farace dedicato all’affascinante e un po’ tenebroso poliziotto, che qualcuno ha già paragonato al Dylan Dog di Tiziano Sclavi.

Fabrizio Pacifici

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.