RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

I PROFESSORI DELL’ANCO MARZIO E IL DIRITTO DI RETTIFICA

Più informazioni su

Riceviamo e pubblichiamo il seguente…

COMUNICATO DEL DIRIGENTE SCOLASTICO DEL LICEO “ANCO MARZIO” PROF.SSA LORETTA ZONA – In merito alla vicenda che ha investito la scuola che mi onoro di dirigere e che riguarda uno tra i docenti migliori dell’Istituto che ha accompagnato nella crescita centinaia di studenti in trentasei anni di servizio, a nome di TUTTE LE COMPONENTI del Liceo Anco Marzio di Ostia

 Ribadisco la piena solidarietà al Professore Guido Antiochia

 Ricordo che il Liceo Anco Marzio è una scuola in cui l’attenzione allo sviluppo della persona, il rispetto per l’alterità di qualunque genere, la difesa dell’humanitas nel senso più autentico del termine, è al primo posto nell’impegno costante a sostenere i valori che rendono l’uomo tale

 Condanno fermamente nella forma e nella sostanza l’azione della consigliera del Municipio Cristina Alunni nei confronti del Professore Antiochia e di tutta la scuola che dirigo

 Stigmatizzo il metodo usato da certo web (vedi Gaynet) e certa stampa (vedi Il Messaggero) che, senza riscontri e  rispetto della realtà, ha cavalcato l’onda dello scoop tradendo la propria funzione.

 (Chiedo che venga pubblicata questa dichiarazione e che ad essa sia dato lo stesso rilievo delle notizie precedenti riguardanti l’argomento).

Professoressa Loretta Zona

Dirigente Scolastico del Liceo ginnasio statale “Anco Marzio”

 Roma, 4 novembre 2013

Ecco accontentata la professoressa (mi scusi la minuscola, ma a scuola m’hanno insegnato così) che ci chiede di pubblicare la sua dichiarazione. Tocca a me – il direttore ha anche questi compiti – precisare alcune cose:

1 – Per quante ricerche abbia fatto (con il computer è facilissimo) non ho trovato su Roma Daily News alcun cenno alla vicenda evocata dalla professoressa Zona. Non capisco pertanto che cosa Roma Daily News dovrebbe rettificare.

2 – E’ la prima volta che una richiesta di rettifica, con in più l’invito a riportarla con lo stesso rilievo dato alla notizia, come prevede la legge sulla stampa, mi arriva attraverso un comunicato. Se la professoressa vuole una rettifica, scriva direttamente a me, non all’universo mondo: sono prontissimo a rettificare quello che vuole, purché siano rispettate le procedure. E purché la rettifica si riferisca a una notizia che abbiamo pubblicato.

3 – Non solo Roma Daily News non ha pubblicato nulla sulla vicenda che tanto sta a cuore alla professoressa, ma io ignoravo finora perfino che a Ostia ci fosse un liceo. Auguri agli studenti che hanno questa fortuna.

4 – La professoressa stigmatizza i metodi usati da certo web e da certa stampa che avrebbe, secondo lei, tradito la propria funzione. Quale sia la funzione della stampa secondo la professoressa, io non lo so. Se lo sa lei, ce lo dica: saremo lieti di pubblicare il suo intervento.

(N.B.: in questa risposta passo facilmente dall’io al noi, ma preciso di non essere un cattivo studente: ho studiato e ricordo tutte le regole apprese da Battaglia e Pernicone. Quando scrivo “io” mi riferisco ai miei compiti di direttore, quando scrivo “noi” mi riferisco ai compiti della redazione).

Più informazioni su