RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Il pubblico premia CinemaXXI: dall’ultimo film di Michelangelo Pistoletto al dibattito sulla Resistenza nel Polesine con Elisabetta Sgarbi

Più informazioni su

Trionfo per “Fear of Falling” del premio Oscar Jonathan Demme e auguri in sala per i settanta anni di Wallace Shawn

Il pubblico del Festival Internazionale del Film di Roma premia la programmazione di CinemaXXI,linea di concorso dedicata alle nuove correnti del cinema mondiale. Almeno quattro i momenti da ricordare nella giornata di ieri, lunedì 11 novembre.

In collaborazione con MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo, il pubblico ha potuto assistere alla prima internazionale del documentario Twenty-One-Twelve the Day the World Didn’t End realizzato dal maestro dell’Arte Povera, Michelangelo Pistoletto, e dal regista portoghese Marco Martins, protagonisti di un appassionante incontro al termine della proiezione. L’artista ha condiviso con il pubblico e la stampa un’appassionata riflessione sul ruolo dell’arte e del suo rapporto con il cinema.

Grande successo per la prima mondiale del documentario Quando i tedeschi non sapevano nuotare di Elisabetta Sgarbi, uno tra i più originali nuovi talenti del cinema italiano. Alla proiezione è seguito un dibattito, prolungatosi fino a tarda serata, sulla Resistenza nel Basso Ferrarese e nel Polesine che ha coinvolto per oltre un’ora la platea del Teatro Studio.

Lunghi applausi in una Sala Petrassi gremita di pubblico al termine della prima mondiale di Fear of Falling, il nuovo lungometraggio del premio Oscar® Jonathan Demme. Allo scoccare della mezzanotte gli spettatori hanno festeggiato i settant’anni dell’attore e commediografo Wallace Shawn, protagonista del film. Sulle note di “Happy Birthday”, si sono uniti agli auguri anche il regista Demme e gli attori Lisa Joyce e Jeff Biehl.

Più informazioni su