RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Lega: grazie a Salvini città Roma sta riacquistando ordine e sicurezza

“Rivolgiamo un particolare ringraziamento al Viminale per l’imminente annunciata chiusura del C.A.R.A. di Castelnuovo di Porto. Il centro d’accoglienza, il secondo piu’ grande d’Italia, rappresentava infatti ormai da tempo una vera e propria ‘base operativa’ da cui diversi richiedenti asilo partivano per vendere stupefacenti nelle zone limitrofe, tra cui la zona nord e il vicinissimo XV Municipio. Con questo provvedimento termineranno cosi’ gli episodi di spaccio e di prostituzione riscontrati nelle immediate vicinanze della struttura”.

“Ieri, per esempio, e’ stato effettuato l’ennesimo arresto da parte dei carabinieri di un pusher di eroina di origini gambiane. La nostra citta’, grazie alla Lega e a Matteo Salvini, sempre di piu’ ministro dei fatti e non delle
chiacchiere, sta recuperando giorno dopo giorno quell’ordine e quel senso di sicurezza che la sinistra non era stata in grado di garantire”. Cosi’ in un comunicato Daniele Giannini, consigliere regionale della Lega, Marco Riezzo e Vittoria Buccarini, coordinatori leghisti dei comuni dell’area nord.

Soddisfazione e’ stata espressa anche da Andrea Nardini e Francesco Palma, rispettivamente Coordinatore e delegato alla legalita’ della Lega Salvini Premier in Municipio Roma XV. Entrambi gia’ intervenuti sulla vicenda per aver chiesto piu’ volte l’interessamento di Forze dell’ordine e istituzioni, hanno
poi rivolto “un sentito ringraziamento al Ministero dell’Interno per aver posto le basi per mettere la parola fine ad una
situazione da troppo tempo insostenibile per i cittadini. Sono serviti solo pochi mesi di ‘Buon Senso’ al governo per arrivare vicini al sicuro smantellamento del secondo centro di accoglienza piu’ grande d’Italia, base di partenza per numerosi ‘venditori di morte’, come le cronache attestano, il cui costo per la comunita’ ammontava a 12 milioni di euro l’anno. Da oggi – hanno concluso – Castelnuovo e tutte le zone limitrofe della provincia a nord di Roma, compreso il XV Municipio, saranno piu’ sicure e meno degradate”.