Quantcast

Mezzogiorno di fuoco: la Roma apre il 2020 sul campo della Pink Bari

Roma – Ultima partita del girone d’andata, prima del 2020. L’AS Roma femminile è pronta a tuffarsi nel nuovo decennio ripartendo da Bari, dove oggi a mezzogiorno sarà ospite della Pink per la giornata numero 11 della massima divisione calcistica.

Le ragazze di Betty Bavagnoli erano rimaste al punteggio tennistico ottenuto contro l’Orobica (6-0) prima della sosta natalizia e al 3° posto in solitaria all’inseguimento del duo di testa. Per riprendere il discorso bisognerà fronteggiare la formazione di Mimmo Caricola, già incrociata in stagione durante gli ottavi di finale disputati in gara unica in coppa Italia.

Per quell’occasione alle giallorosse ci vollero i supplementari per avere la meglio delle pugliesi, piegate solamente dopo i 90 minuti grazie ad Andressa ed Hegerberg (0-2).

Per questo motivo la trasferta al comunale ‘Antonucci’ di Bitetto non appare come la gara più agevole del torneo, nonostante le padrone di casa abbiano raccolto solamente una vittoria durante le precedenti 10 giornate. Anzi 9, perché alla Pink Sport Time manca da recuperare la sfida al Milan della nona giornata, quando il maltempo ebbe la meglio sull’incontro.

Una novità importante per Bavagnoli e la Roma è rappresentato dall’acquisto effettuato nelle ultime ore di Petronella Ekroth. Il difensore ex Juve arriva alla corte romanista durante il calciomercato di riparazione per ovviare all’infortunio di Federica Di Criscio. Ekroth porta così con sè la tanta esperienza incamerata nella sua avventura bianconera, aggiungendo carisma e fisicità ad una difesa già collaudata ma che a volte ha avuto qualche carenza. Da valutare se per la svedese sarà già tempo di debutto o se si vorrà ancora puntare su Pettenuzzo per il ruolo di spalla di Swaby.
Nessun dubbio sui terzini, con Erzen da una parte e Capitan Bartoli dall’altra.

A centrocampo sulla via del recupero Manuela Giugliano, uscita con un ginocchio malconcio dalla sfida contro la Juventus e nuovamente inserita nella distinta delle convocate. Bavagnoli però non rischierà il suo jolly e al suo posto opterà per altre soluzioni. Il trio più accreditato a scendere dal 1° minuto sembrerebbe quello composto dalla brasiliana Andressa, già giustiziera del Bari in coppa come sottolineato, Vanessa Bernauer e Andrine Hegerberg, l’altra marcatrice dell’ultimo precedente.

In attacco solito ballottaggio Thestrup-Thomas, in attesa di capire quale destino spetterà a Joemar Guarecuco. La calciatrice venezuelana resterà in prova per un breve periodo al centro sportivo del Giulio Onesti, cercando di convincere la dirigenza capitolina a tesserarla definitivamente.
Sugli esterni Bonfantini e Serturini le più accreditate per il ruolo di ala destra e ala sinistra.

Roma 4-3-3: Ceasar; Erzen-Swaby-Pettenuzzo-Bartoli; Andressa-Bernauer-Hegerberg; Bonfantini-Thomas-Serturini

Massimiliano Sciarra