RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Rizzetto (FDI): DL Dignità, Governo posticipi entrata in vigore

Roma – “Uno dei pericoli del Dl Dignità è quello di generare una confusione sia tra gli imprenditori che tra gli stessi lavoratori. Per questo chiediamo al governo di dare tempo almeno fino a dicembre di quest’anno alle imprese e a tutti i datori di lavoro per recepire le nuove norme sul lavoro previste nel decreto”.

Lo dichiara il deputato Walter Rizzetto capogruppo di Fratelli d’Italia nella Commissione Lavoro.

“L’emendamento presentato da Fratelli d’Italia – prosegue Rizzetto – che chiedeva di spostare la data di recepimento al primo gennaio 2019, è stato modificato dal governo che ha avanzato l’ipotesi del 30 settembre 2018 per l’entrata in vigore delle nuove disposizioni: riteniamo che questa sia una data comunque insufficiente per le imprese. La nostra richiesta, dunque, è quella di slittare almeno fino a dicembre 2018 certi che questo accordo potrà solo portare benefici per il prosieguo dei lavori in termini di tempistiche”.