RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

ROMA FILM FEST, al via il Mercato Internazionale del Film

Più informazioni su

Da mercoledì 13 novembre fino a domenica 17 novembre torna il Mercato Internazionale del Film, lo spazio che il Festival Internazionale del Film di Roma dedica ai professionisti dell’industria cinematografica. L’ottava edizione registra prima dell’inizio ufficiale un incremento del 6% degli accreditati per The Business Street (TBS) e New Cinema Network (NCN), piattaforme strategiche per il lancio commerciale di nuovi film e la circolazione del cinema italiano all’estero, ma anche luogo ideale per incoraggiare la cooperazione internazionale sui progetti in produzione. Anche per questa edizione Via Veneto ospiterà le due iniziative, che per la prima volta quest’anno condivideranno lo stesso spazio: l’Hotel Bernini Bristol. Mentre la terrazza accoglierà le conversazioni e le trattative tra compratori e venditori accreditati a TBS, il primo piano farà da cornice agli incontri di coproduzione dei 24 progetti selezionati da NCN.   Grazie al sostegno e alla collaborazione dell’ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e alla partnership con ANICA, il Mercato ha definitivamente consolidato il suo ruolo nel calendario degli appuntamenti internazionali rivolti all’industria del cinema. Il primo appuntamento in programma, previsto per mercoledì 13 novembre alle 18.00 presso l’Hotel Bernini Bristol, è la presentazione di “ITALIA. New Distribution Fund”: Silvio Maselli, neo segretario dell’Anica presenterà il nuovo fondo di distribuzione istituito dall’ANICA a sostegno della distribuzione di film italiani in territori specifici, come America Latina, Corea del Sud, Giappone e Taiwan, attraverso un progetto speciale di promozione del ‘Made in Italy’, finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico (D.G. Internazionalizzazione e Promozione degli Scambi). “Siamo abituati a ragionare di industria cinematografica e audiovisiva seguendo il trinomio produzione-distribuzione-esercizio – afferma Silvio Maselli – ma ne moriremo se non ci apriremo a modalità nuove di espandere l’amore per l’audiovisivo e il cinema italiani, anche attraverso pratiche commerciali innovative. Per questo nasce il progetto di sostegno alla distribuzione sull’estero di nostri prodotti appetibili. L’Anica serve proprio a questo, a rendere più forti i propri soci e, grazie al loro lavoro, a rendere più forte l’Italia.” Le attività proseguiranno con le proiezioni riservate al mercato, accompagnate da una nutrita serie di dibattiti e conferenze che tratteranno alcuni dei temi più caldi dell’industria, come l’emergere del VoD e altre nuove modalità di distribuzione o l’arrivo imminente del nuovo programma Europa Creativa della Commissione europea.

Più informazioni su