RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Si: sindaca Raggi fermi sgombero centro antiviolenza Tor Bella Monaca

Roma – “La Giunta Raggi prosegue nel suo intento di smantellare l’impegno sociale nella citta’ di Roma. Dopo i gravissimi precedenti che hanno riguardato la Casa Internazionale delle donne, ancora un attacco verso una realta’ associativa che ne difende la vita e la dignita’. Il centro antiviolenza di Tor Bella Monaca, realta’ importantissima in una periferia estrema e a rischio della citta’ di Roma, ha ricevuto l’avviso di sfratto, gia’ annunciato nello scorso anno. Come nei casi precedenti, a nulla sono servite le petizioni, le manifestazioni di solidarieta’ a sostegno del prezioso lavoro svolto dalle operatrici del centro”.

“Ingiustizia e’ compiuta. Paradossale che la prima sindaca donna della Capitale sostenga con tanta determinazione la chiusura dei centri che, storicamente, aiutano le donne e si pongono a difesa dei loro diritti e della loro stessa sopravvivenza. Sinistra Italiana chiede con forza di annullare l’atto di sgombero e dichiara inaccettabile una politica di azzeramento progressivo dell’impegno sociale attuata attraverso una falsa idea di legalita’”.

“La Giunta capitolina sbandiera strumentalmente un interventismo sterile, ottuso e oscurantista che va contro gli interessi dei cittadini, soprattutto dei piu’ deboli e delle donne”. Lo dichiarano in una nota Adriano Labbucci, segretario Sinistra Italiana Roma Area metropolitana e Susanna Crostella, responsabile Politiche di genere del partito.