RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Bambino Gesù: 15enne ricoverata per meningite è vigile

Più informazioni su

Si è svolta questa mattina nella sede del liceo scientifico Pascal al Labaro, a Roma nord, l’assemblea dei genitori degli studenti con i medici della Asl Roma 1 sul caso della 15enne ricoverata da ieri per meningite al Bambino Gesu”.

I medici, fanno sapere i genitori che hanno partecipato all”incontro, hanno spiegato che i laboratori non hanno ancora identificato il ceppo, che comunque e” di provenienza batterica non virale. Chi ha effettuato il vaccino per il meningococco, dunque, e” piu” sicuro, anche se la profilassi va realizzata in ogni caso. Per la trasmissione e” necessario essere rimasti in stretto contatto con la ragazza per piu” di 4 ore, quindi la profilassi e” prevista solo per i compagni di classe e i familiari. Chi fa la profilassi la deve fare solo su prescrizione medica e comunque non si e” considerati malati. Al momento, hanno detto ancora i medici della Asl, non c”e” nessun focolaio quindi non bisogna creare allarmismi. La scuola non sara” chiusa e si effettueranno le normali procedure di aerazione dell”aula.

Caso di meningite nel liceo scientifico e istituto tecnico Pascal a Labaro, a Roma Nord. Lo fa sapere il dirigente dell’istituto, Giovanni Rivera, che in una circolare informa dell’intervento dei sanitari della Asl Roma 1 nel plesso di via Brembio “per mettere in atto le dovute procedure di profilassi previste dai protocolli medici in caso di segnalazione di episodi di sospetta o accertata meningite. La profilassi è prevista per gli alunni di una sola classe, e per i loro familiari ed insegnanti”.

“I responsabili della Asl- ha spiegato ancora il dirigente- non hanno disposto limitazioni delle attività didattiche che, pertanto, si svolgeranno regolarmente”.

La ragazza di 15 anni del liceo scientifico Pascal di Labaro, a Roma, “è stata trasferita all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù dall’Ospedale S. Andrea alle 11.50 di ieri, mercoledì 25 febbraio, con diagnosi di meningite menigococcica.

All’arrivo, le condizioni della ragazza erano severe, ed era necessario il supporto respiratorio in terapia intensiva”.

Ospedale Bambino Gesù

Ospedale Bambino Gesù

E” quanto si legge nel bollettino medico del nosocomio capitolino. “Nel corso della giornata di ieri le condizioni cliniche si sono stabilizzate e nella serata è stato possibile sospendere il supporto respiratorio. Stamattina la ragazza è vigile; rimane in terapia intensiva sotto stretto monitoraggio clinico e continua la terapia del caso, in attesa del trasferimento in unità operativa di degenza”, conclude il bollettino.

 

 

Più informazioni su