RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Fatebenefratelli, Cuozzo (Ugl): “Lo stato di agitazione è solo l’inizio”

Più informazioni su

“Lo stato di agitazione, proclamato insieme alle altre organizzazioni sindacali, è solo l’inizio delle dure soluzioni che l’Ugl intende mettere in campo per protestare contro i 170 licenziamenti previsti da un piano industriale da noi neanche preventivamente condiviso”.

Lo dichiara il segretario dell’Ugl Sanità Roma e Lazio, Antonio Cuozzo, spiegando come “ad oggi non abbiamo i risultati che speravamo e i dipendenti del Fatebenefratelli resteranno ancora senza risposte. Pertanto la nostra richiesta resta invariata: la salvaguardia dei livelli occupazionali e la garanzia di un’offerta sanitaria all’interno di una struttura ospedaliera che rappresenta un polo d’eccellenza per la città di Roma in tutti i filoni della  sanità”.

“La situazione è oramai insostenibile. Pertanto, al fine di salvaguardare i tanti lavoratori che vivono in una condizione di incertezza esasperante – conclude –, continueremo a lottare per la tutela dei posti di lavoro, affinchè si continui a garantire ai cittadini un servizio adeguato ed efficiente come è stato fino ad oggi”.

Più informazioni su