RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

IDI: da una parte i sacrifici, dall’altra i premi

Più informazioni su

IDI: da una parte i sacrifici, dall’altra i premi. Cgil Cisl Uil: “I lavoratori meritano rispetto. Mantenere i livelli occupazionali e rilanciare le strutture”.

“Mentre per i lavoratori dell’IDI di Roma e Viterbo, il polo dermatologico di eccellenza che sta uscendo da una pesante crisi, si prospettano ancora due anni di sacrifici, il Presidente della Fondazione Luigi Maria Monti, proprietaria dell’Istituto, dichiara in autonomia di voler istituire un premio in denaro, tagliando il proprio compenso di 10 mila euro, per chi, tra infermieri, amministrativi, medici e ricercatori, si distinguerà per professionalità, dedizione e umanità verso i pazienti.

Stupisce che la stessa Amministrazione che presenta al tavolo di crisi aperto ormai da mesi con Cgil, Cisl e Uil un percorso di risanamento complesso, in salita e ancora molto lungo, dipinga alla stampa un quadro più ottimista (risanamento del debito, aumento della produttività, nuovi ambulatori e servizi), e scelga di “ringraziare” i lavoratori con un premio, sottintendendo una logica competitiva e divisiva su caratteristiche e qualità da non mettere in discussione” così in una nota i Antonio Amantini, Antonio Cuozzo e Domenico Frezza responsabili territoriali di Fp Cgil Roma Nord Civitavechia, Cisl Fp Lazio, Uil Fpl Roma e Lazio.

Più informazioni su