Quantcast

Nature, terza dose vaccini mRna induce una buona risposta contro Sars-Cov-2

Più informazioni su

    Nature, terza dose vaccini mRna induce una buona risposta contro Sars-Cov-2 –

    La variante Omicron di Sars-Cov-2 sta causando un rapido aumento di casi di infezione in tutto il mondo. E’ quanto afferma uno studio pubblicato su Nature Medicine che indaga sull’efficacia dei vaccini in uso, nonché sugli anticorpi monoclonali approvati come terapia anti-Covid.

    La variante Omicron, definita preoccupante, ha un insolito alto numero di mutazioni, più di trenta, sulla proteina virale spike, il che farebbe pensare ad una potenziale “fuga immunitaria” ovvero ad un’incapacità del sistema immunitario di rispondere all’attacco del virus.

    In un lavoro longitudinale dell’Università di Colonia, Germania, che ha coinvolto 54 persone, tra vaccinati con due dosi (Pfizer-BioNTech, Moderna, Johnson & Johnson, AstraZeneca), inclusi 15 che avevano ricevuto la dose booster (terza dose) di Pfizer-BioNTech o di Moderna e convalescenti, i ricercatori, guidati da Florian Klein, hanno analizzato il loro siero per verificare l’efficacia della risposta immunitaria contro la variante Omicron.

    Ciò che hanno osservato è una quasi completa mancanza di attività neutralizzante contro Omicron e risulta bassa anche l’efficacia degli anticorpi monoclonali sviluppati contro altre varianti di virus. Tuttavia, nel siero di chi aveva ricevuto la terza dose, Pfizer (BNT162b2) o Moderna, è stato, invece, riscontrato un aumento significativo dell’attività di neutralizzazione del siero contro Omicron.

    Lo studio dimostra che le vaccinazioni di richiamo possono essere fondamentali per migliorare sostanzialmente la risposta immunitaria umorale contro la variante Omicron.

    Rita Lena

    Più informazioni su