RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Roma: ‘Acli con il cuore’ per combattere la povertà sanitaria e per la prevenzione cardiologica

Più informazioni su

Roma – Si chiama “ACLI con il cuore” l’iniziativa delle ACLI di Roma dedicata al contrasto della povertà sanitaria e per la prevenzione cardiologica che si terrà domani, mercoledì 18 e giovedì 19 luglio dalle ore 9 alle ore 13 in via Prospero Alpino, 20 a Roma.

Una vera e propria «due giorni» totalmente gratuita e dedicata al cuore e alla prevenzione delle malattie cardiovascolari grazie alla presenza in sede del team guidato dal Dott. MASSIMO LUCCHETTI, consulente di cardiologia del Campus Bio-Medico. Sarà possibile – solo su appuntamento – effettuare un’accurata visita cardiologica e ci si potrà sottoporre all’esame dell’elettrocardiogramma.

Questa importante iniziativa gratuita è aperta a tutti cittadini e in particolare ai nonni e alle nonne di Roma nell’ambito di “Estate con noi, aperti per ferie” l’iniziativa delle Acli di Roma e provincia – realizzata in collaborazione con l’Unione Sportiva delle Acli di Roma e provincia e la Fap (Federazione Anziani Pensionati) delle Acli di Roma – e dedicata all’estate non solo dei più piccoli, ma anche degli anziani della Capitale. Nella sede ACLI di via Prospero Alpino 20, infatti, è attivo uno speciale servizio di accoglienza e socializzazione aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 13. In tale contesto è prevista la misurazione della pressione, un centro di ascolto e sostegno, alcuni momenti di condivisione, un corso gratuito di alfabetizzazione informatica, l’angolo della lettura e per chi è impossibilitato a muoversi autonomamente la possibilità di usufruire del taxi sociale.

“Con ACLI con il cuore – spiega LIDIA BORZÌ, presidente delle ACLI di Roma e provincia – continua il nostro impegno nel contrasto di tutte le forme di povertà, in questo caso della povertà sanitaria. Un segno di vicinanza concreta ai cittadini più fragili che non riescono più a curarsi in maniera adeguata con particolare attenzione alla terza età. Sappiamo, infatti, che nella nostra città sono soprattutto gli anziani che per far fronte alla crisi sono costretti a ridurre la spesa per le cure, i medicinali ed i controlli specialistici. Questa iniziativa si inserisce nel solco dell’impegno che il Sistema ACLI di Roma mette in campo per contrastare le fragilità attraverso: progetti di recupero dei generi alimentari come “il cibo che serve”, iniziative di contrasto della dispersione scolastica e percorsi di inclusione attiva”.

Più informazioni su