RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Roma-Juventus: giallorossi in Champions, bianconeri campioni

Alla fine il pareggio è arrivato davvero. Roma e Juventus evitano di farsi male e allo stadio Olimpico termina 0-0 il big match della penultima giornata di serie A.

Roma – Roma e Juve non si fanno male. Giallorossi in Champions e bianconeri campioni d’Italia

Roma – Alla fine il pareggio è arrivato davvero. Roma e Juventus evitano di farsi male e allo stadio Olimpico termina 0-0 il big match della penultima giornata di serie A. Ma non è un biscotto. I giallorossi, con la matematica della Champions già in tasca da un giorno per via dell’inaspettato KO dell’Inter, giocano meglio nel primo tempo. Ma il rosso a Nainggolan pregiudica gli ultimi 25 minuti di gara e concede ai bianconeri una comoda passerella finale. La squadra di Allegri vince così il suo 7° scudetto consecutivo. Ai ragazzi di Di Francesco manca invece l’ultimo punto per archiviare anche il terzo posto.

Roma  – meglio i padroni di casa nella prima frazione. Dzeko e Nainggolan spreconi

Nel primo tempo meglio i padroni di casa. Capitolini risoluti a chiudere al meglio la stagione dinanzi al proprio pubblico, cercando di regalare l’ultima soddisfazione interna di un campionato, si altalenante, ma ancora una volta ai vertici della classifica. Il pressing alto romanista tiene in apprensione i difensori juventini, inducendo in errore in fase di disimpiego prima Matuidì e poi l’ex Pjanic. Solamente un pizzico di imprecisione sotto porta nega la rete in sequenza a Dzeko e Nainggolan.
Dall’altra parte Alisson inoperoso. Portiere verdeoro mai chiamato in causa dagli offensori ospiti, forse più concentrati a strappare il punto ‘tricolore’ che non realmente a voler affondare il colpo. Per vedere la prima conclusione verso lo specchio giallorosso bisogna attendere un velleitario tentativo di Dybala che sfila sul fondo senza creare seri pericoli.

Roma – il rosso a Nainggolan è il segnale che i ritmi di gioco possono affievolirsi

Nella ripresa l’episodio che incanala la gara è il doppio giallo a Radja Nainggolan. Il belga stende al limite dell’area di rigore Dybala e per il direttore di gara non ci sono dubbi: doppio giallo e partita finita. Con il centrocampista anzitempo sotto la doccia diventa più complicato per i Di Francesco boys sviluppare le proprie trame di gioco. La Juventus, con l’uomo in più, inizia un infinito fraseggio tra difesa e centrocampo e, non trovando più opposizione dei suoi avversari, dà vita a una melina che si esaurisce solo al triplice fischio finale di Tagliavento.
La ‘Vecchia signora’ chiude così la settima stagione consecutiva al comando e, dopo il trionfo in coppa Italia di 3 giorni fa, si aggiudica il quarto double nazionale in fila.
La Roma dal canto suo conquista l’obiettivo minimo stagionale, quella Champions che quest’anno ha fatto sognare i tifosi.
Ultima gara prima di congedarsi rimane la trasferta con il Sassuolo. Un punto a Reggio Emilia basterebbe per arrivare sul gradino più basso del podio.

Massimiliano Sciarra