RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

3T Frascati Sporting Village, piccoli nuotatori protagonisti nella prima prova invernale

Roma – Il 3T Frascati Sporting Village ha applaudito i suoi piccoli nuotatori impegnati lo scorso fine settimana nella prima prova invernale tenutasi a Pietralata, nella piscina da 25 metri. Questo era di fatto il primo test stagionale per il gruppo di ragazzi che si sta allenando in uno dei tre poli della società del presidente Massimiliano Pavia (vale a dire al “Time Out” di Formello) sotto la direzione di Emanuele Tincani.

«Questi primi passi nell’agonistica stanno regalando molto entusiasmo all’ambiente del “Time Out” dove non si era mai intrapresa prima una strada di questo tipo – dice Tincani – Abbiamo raggiunto un gruppetto di quindici piccoli atleti anche se, al momento, solo otto di questi si sono cimentati nella gara dello scorso fine settimana che complessivamente ci ha dato ottimi riscontri».

La prima prova invernale era dedicata alle categorie Baby (nati nel 2013), Giovanissimi (2012), Allievi (2011), Esordienti B (2010), ma il gruppo di Tincani ha gareggiato in particolare tra i Giovanissimi dove sono arrivati risultati molto confortanti. Proprio Asia Tincani, figlia dell’allenatore del 3T Frascati Sporting Village, ha fatto la parte del leone vincendo la gara di stile libero e quella di rana (sempre sui 25 metri) e poi anche la staffetta mista mista (vale a dire composta da due maschietti e due femminucce) assieme a Tommaso Sabbatini, Jennifer Mencarelli e Gabriele Gamba. Da sottolineare anche i buoni piazzamenti dello stesso Gamba (terzo nello stile e ottavo nella rana), di Sabbatini (sesto nella rana e ottavo nello stile), della Mencarelli (settima nella rana) e anche di Matteo Logli, che nello stile è arrivato a un soffio dall’ottavo posto piazzandosi nono.

«Questo gruppo si allena tre volte a settimana con lezioni di cinquanta minuti l’una e l’impegno è notevole – dice Tincani – La cosa importante della prova di Pietralata è che a livello tecnico i ragazzi hanno nuotato molto bene denotando anche una buona preparazione sul fondamentale della partenza e un positivo approccio mentale alla gara. Dobbiamo lavorare ancora tanto sulla tecnica della nuotata nonostante i ragazzi siano migliorati molto. Il mio obiettivo principale, con il tempo a disposizione, è di cercare di farli nuotare nel migliore dei modi al di là del riscontro cronometrico per poi essere pronti tecnicamente e psicologicamente a fare il salto di qualità quando saranno più grandi. In questa fascia di età è importante far appassionare più bambini possibili a questo sport proprio come nella pallanuoto anche attraverso lo svago, andando anche contro a genitori che mettono sotto pressione i ragazzi: per loro deve essere un divertimento, poi arriva tutto il resto».

Il prossimo impegno di questi ragazzi arriverà molto presto: sabato 24 novembre a Civitavecchia si terrà la seconda prova invernale sulle specialità di dorso, farfalla e nella staffetta 4×25 stile.