RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

A.S. Roma, una squadra: lo dicono anche i numeri

Più informazioni su

Inizio ad alto regime per gli uomini di Garcia, finora imbattuti e primi in classifica a un punto di vantaggio sulla Juventus. I giallorossi finora scesi in campo sono stati in tutto venti, protagonisti di un gioco collettivo suffragato anche dalle statistiche. Se si considera quello di Maicon contro il Verona un autogol,  i calciatori ad aver segnato almeno una rete sono undici: più della metà di quelli schierati, quindi.

I fedelissimi risultano De Rossi e De Sanctis, mai sostituiti – per un totale complessivo di 1080 minuti giocati – e presenti in dodici partite su dodici. Il mattatore della squadra, al momento, è Alessandro Florenzi, andato in rete per quattro volte, seguito con tre marcature da Gervinho, Ljajic, Pjanic e Totti.

A proposito del Capitano: nonostante la sua assenza nelle ultime quattro partite, resta comunque in testa alla classifica degli assist vincenti, sei in tutto, seguito da Strootman a quota cinque. Un gioco collettivo, dunque, che premia con il gol molti dei calciatori giallorossi. La dimostrazione, inoltre, è data anche dal possesso palla medio, che dopo dodici giornate ammonta a quota 58% (davanti a Totti e compagni solo il Milan, con il 59,3%), assieme alla percentuale dei passaggi riusciti, che si attesta all’86,6%, a un passo dall’86,8% della Juventus.

Più informazioni su