Alla Roma basta un tempo, Parma demolito con tre reti

Roma – Inizia all’Olimpico contro il Parma il tour de force della Roma che durerà fino a Natale, con ben dieci partite in soli trenta giorni. Fonseca deve ancora fare a meno di Dzeko, Kumbulla, Fazio e Santon, ancora positivi al Covid, e di Smalling, vittima di una intossicazione alimentare. Negativizzato all’ultimo Pellegrini, che si accomoda in panchina.

Chance per Veretout
Primi minuti di gioco e buona occasione per i padroni di casa: Pedro serve Mayoral al limite dell’area che, spalle alla porta, addomestica il pallone e lo appoggia per l’accorrente Veretout, che tenta il destro al volo di prima intenzione ma trova la pronta respinta di Sepe.

A segno Mayoral
Poco prima della mezz’ora arriva il meritato vantaggio giallorosso, che sublima una fin qui ottima prestazione della Roma. Spinazzola largo a sinistra riceve palla, temporeggia e parte verso il centro del campo, vede lo splendido taglio di Mayoral alle spalle della difesa ducale e lo serve con un no look, lo spagnolo arriva sul pallone e con un tocco sotto mancino batte Sepe in uscita.

Missile di Mkhitaryan
Quattro giri d’orologio e la Roma raddoppia con una perla dell’ex Arsenal: Mayoral spalle alla porta riceve il pallone e nonostante il duro contrasto di Bruno Alves riesce comunque a servire l’accorrente Mkhitaryan, che con un destro al volo dai 25 metri batte ancora Sepe.

Tris dell’armeno
Prima del duplice fischio dell’arbitro c’è spazio anche per la terza rete capitolina, che arriva al termine di un ottimo contropiede ben giostrato da Pedro, il quale avanza palla al piede e giunto ai 25 metri scarica a destra per Karsdorp, che di prima intenzione mette a centro area un perfetto cross a eludere la difesa convertito in goal ancora da Mkhitaryan.

Traversa di Spinazzola
Nel secondo tempo altro monologo giallorosso, con diverse palle goal non sfruttate dai vari Mayoral, Pedro, Veretout e Mkhitaryan, ma l’occasione più netta capita a Spinazzola, che riceve palla da Pedro all’interno dell’area e lascia partire un potente destro deviato da Sepe sulla traversa.

La Roma vince e convince
Prestazione maiuscola della squadra di Fonseca, che nonostante alcune assenze mette sotto il Parma di Liverani per tutti e novanta i minuti di gioco, concedendo una sola conclusione e creando almeno dieci nitide palle goal. Difficile trovare qualcuno in ombra, sugli scudi ovviamente Mkhitaryan, ma ottima prestazione anche di Mayoral e Karsdorp, sempre nel vivo del gioco e presenti in entrambe le fasi. Da evidenziare la partita di sostanza e qualità di Villar.

Andrea Trupiano