Quantcast

Alla Roma il primo round, Braga battuto 2-0

Roma – Nell’andata dei sedicesimi di finale di Europa League, la Roma vola in Portogallo andando a trovare lo Sporting Braga, terza forza del campionato lusitano. Fonseca non sottovaluta l’impegno e adotta un turnover molto ridotto, schierando Diawara per Villar, Pedro per Pellegrini e il redivivo Dzeko per Mayoral.

La sblocca il bosniaco
Tempo cinque minuti e la Roma è già in vantaggio: Diawara recupera palla, alza la testa e lancia sulla corsa Spinazzola, l’esterno giallorosso controlla e serve a centro area l’accorrente Dzeko, il quale anticipa il difensore portoghese e porta avanti i suoi.

Cristante out per infortunio
Subito dopo il vantaggio romanista, ecco la prima tegola per Fonseca: Cristante si accascia al suolo per via di un problema fisico e chiede il cambio, venendo subito rimpiazzato da Bruno Peres, con Spinazzola che si abbassa nel terzetto di difesa.

Raddoppio annullato
A pochi minuti dall’intervallo, dopo un’incredibile occasione non sfruttata da Mkhitaryan, Veretout imbuca centralmente per Pedro, lo spagnolo a tu per tu con Matheus lo salta e segna a porta vuota, ma il guardalinee segnala giustamente il fuorigioco.

Problemi per Ibanez
A inizio ripresa arriva il secondo infortunio in casa Roma, ancora una volta nel reparto difensivo. Questa volta a chiedere il cambio è Ibanez, che dopo un contrasto con Sporar  rimane a terra vittima di un problema muscolare, venendo sostituito da Villar. Questo cambio porta Karsdorp a fare il centrale e Veretout l’esterno di centrocampo. Manca in quest’occasione un rigore al Braga.

Espulsione nel Braga
Centoventi secondi dopo il suo ingresso in campo, Villar elude l’intervento di Esgaio che lo placca in stile rugby, prendendosi il meritato secondo giallo e la conseguente espulsione.

Mkhitaryan in offside
A metà ripresa la Roma trova ancora una volta il raddoppio, ma anche in questo caso si conclude con un nulla di fatto, visto che il Var conferma la decisione del guardalinee di segnalare il millimetrico fuorigioco di Mkhitaryan.

La chiude la Roma
Quando mancano tre minuti alla fine del primo atto, i giallorossi trovano finalmente la rete del 2-0: grande azione in velocità con il triangolo tra Veretout e Mkhitaryan, il francese si smarca in area e serve al centro l’accorrente Mayoral, per il quale è un gioco da ragazzi segnare a porta sguarnita.

Qualificazione più vicina
Con questa vittoria in trasferta, giunta senza subire goal, la Roma vede più da vicino gli ottavi di finale. Il vantaggio in vista del ritorno è abbastanza consistente, soprattutto perchè arrivato in trasferta, ma tra sette giorni all’Olimpico servirà comunque la giusta concentrazione per evitare brutte sorprese. Buona prestazione collettiva, bel rientro con goal per Dzeko, sempre attento Diawara, in forma anche Mkhitaryan e Veretout, unica nota stonata gli infortuni di Cristante e Ibanez.

Photo credit AS Roma

Andrea Trupiano