RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Andreazzoli: “Bravi a soffrire all’inizio. Meglio poi nella ripresa”

Più informazioni su

Le parole del tecnico Aurelio Andreazzoli dopo la gara dell’Olimpico contro il Genoa: “Serata emozionante? Sicuramente. Io credo che da questa gara si possano raccogliere elementi positivi. Abbiamo avuto occasione di dimostrare che sappiamo soffrire: nei momenti peggiori sono poi emerse anche tutte le qualità del nostro portiere. Le partite sono fatte così: la differenza la fanno i calciatori. La mia squadra è stata brava a soffrire quando c’era da farlo, poi il secondo tempo è stato buono. Abbiamo cambiato aspetto tattico, con un sistema di gioco diverso e da quel momento in poi la squadra è uscita fuori bene.
Se eravamo troppo dietro? Bisogna considerare anche il valore degli avversari nell’andamento delle partite. Il Genoa ha fatto un buon primo tempo e noi abbiamo giocato al di sotto delle nostre possibilità. All’intervallo ho detto alla squadra che, escluso Stekelenburg e il giovane Romagnoli, gli altri dovevano tirar fuori qualcosa in più nel secondo tempo: così è stato e abbiamo vinto.
Romagnoli un predestinato? È bravo, se non avesse queste qualità non l’avrei schierato con la tranquillità di oggi. Ero certo che facesse bene e non avevo il minimo dubbio su questo. Che poi lui condisse la prestazione con il gol non me lo aspettavo nemmeno io. È stato bravo: ha messo la ciliegina sulla torta della sua prestazione. Stamattina pensavamo proprio che la disposizione a zona degli uomini del Genoa potesse mettere in risalto le qualità di Romagnoli su palla inattiva.
Il Genoa ha tirato troppo in porta? Quando una squadra subisce tre-quattro calci d’angolo consecutivi, viene fuori affanno e insicurezza nei calciatori, è normale. Sapevamo benissimo delle qualità dei liguri, però abbiamo subito un po’ troppo in quel momento.
Che tutti noi  dobbiamo ancora migliorare, è chiaro. Nella mia testa c’è la necessità di tirare fuori una struttura di gioco tutta nostra. Penso alla porta avversaria più che alla nostra. Per far questo, però, serve più sicurezza nelle giocate.
Se Totti può raggiungere anche Piola? Posso solo dirvi che sono fortunato per aver visto  dal vivo  tantissimi giocate delle sue.
Notizie sull’infortunio di Pjanic? Non so ancora molto sulle sue condizioni: la caviglia, purtroppo, era gonfia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.